Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Dopo una lite, picchia la fidanzata strappandole i capelli: arrestato

Gli agenti, dopo aver prestato soccorso alla ragazza, hanno ricostruito la vicenda

Immagine di repertorio

Mesi di violenze continue. Temeva che l'avrebbe uccisa e solo per questo ha trovato la forza di denunciare il suo compagno. Il ragazzo, un 35enne dei Castelli Romani, la maltrattava e la picchiava. Un escalation di violenze culminate alla fine del mese scorso quando la ragazza, dopo l'ennesimo pesante pestaggio avvenuto nella sua abitazione romana, ha chiamato la Polizia.

Gli agenti, dopo aver prestato soccorso alla giovane donna, hanno iniziato a raccogliere i primi e determinanti elementi per ricostruire 3 mesi di maltrattamenti. L'appartamento dove si era consumata la violenza era completamente in disordine ed in bagno è stato trovata la ciocca di capelli che il 35enne aveva strappato alla compagna.  

L'aggressore nel frattempo era fuggito ed è stato rintracciato in un secondo momento su un treno che lo stava portando verso i Castelli Romani. 

Il commissariato Viminale diretto da Giovanna Petrocca ha quindi inviato un'informativa urgente alla Procura di Roma, completa della denuncia della giovane vittima, di una serie di testimonianze, acquisite tra le conoscenze della coppia e, di una cronistoria, redatta in collaborazione con il commissariato di Albano Laziale, dalla quale emerge un passato di violenze simili poste in essere dallo stesso 35enne contro una ex fidanzata ed i propri familiari. Da ciò è scaturita un'ordinanza di "custodia cautelare in carcere" eseguita dagli stessi investigatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo una lite, picchia la fidanzata strappandole i capelli: arrestato

RomaToday è in caricamento