Cronaca

Emergenza rifiuti: ancora "no" alla discarica con la fiaccolata di Riano

La protesta è organizzata dai presidii permanenti dei siti di Pian dell'Olmo e Quadro Alto. Ancora una volta i cittadini si riuniscono per scongiurare un possibile post Malagrotta a Riano

Dopo il primo faccia a faccia tra ministro dell'Ambiente e neo commissario la protesta per l'emergenza rifiuti della capitale continua imperterrita. Eliminata Corcolle con il "no" del Cdm, torna la paura per i siti rimasti in ballo. Tre sembrano essere le possibilità più quotate: Valle Galeria, con Monte Carnevale e Monti dell'Ortaccio, e Riano, che questa sera esprimerà ancora il suo dissenso. Partirà da via Taddeide e si concluderà a Largo Montechiara la fiaccolata organizzata dal presidio permanente dei due siti Pian dell'Olmo e Quadro Alto.


"Si elimini il termine discarica dalla questione dei rifiuti nel Lazio, lo impone la civilta'. Se si continua a seguire strade vecchie e abusate - afferma Italo Arcuri, vicesindaco del Comune di Riano - non si va da nessuna parte. Il neo commissario Sottile, che insieme al ministro Clini, sara' chiamato a risolvere la questione dei rifiuti capisca che e' ora di voltare pagina. La politica, dal canto suo, con Polverini, Zingaretti e Alemanno si assuma le proprie responsabilita' e lasci vivere in tutta tranquillita' i cittadini ed i territori di Roma e della provincia, perche' errare e' umano ma perseverare sarebbe diabolico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti: ancora "no" alla discarica con la fiaccolata di Riano

RomaToday è in caricamento