menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Rasella (foto google).

Via Rasella (foto google).

"La festa è finita", party illegale in un appartamento a due passi dal Quirinale

L'intervento della polizia in un'abitazione in via Rasella. Sedici i ragazzi sanzionati per non aver rispettato le normative antiCovid

"Musica ad alto volume in un appartamento del Centro", questa la segnalazione arrivata al 112 dalla zona del Quirinale, dove la polizia ha poi trovato 16 ragazzi assembrati in un'abitazione. 

La richiesta di intervento è arrivata poco dopo le 21:00 del 28 febbraio dalla zona di via Rasella. Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti del Commissariato Trevi di polizia che hanno, una volta entrati nell'appartamento segnalato dagli abitanti della zona, hanno trovato 16 ragazzi assembrati. Identificati i giovani sono tutti stati sanzionati per non aver rispettato le normative antiCovid. 

Feste di ragazzi nel weekend 

Quello di domenica sera in Centro è solo l'ultimo dei party illegali scoperti ed interrotti dalle forze dell'ordine nel weekend appena trascorso. Il fine settimana di sole in zona gialla ha invogiato decine di giovani ad incontrarsi in appartamenti dove le forze dell'ordine hanno poi interrotto le feste. Come accaduto lo scorso venerdì quando la polizia ha interrotto una festa. Dieci i ragazzi identificati e multati dopo essere stati trovati assembrati in un bed and breakfast in zona Castro Pretorio. 

Sabato, invece, i carabinieri sono intervenuti al centro e a Trastevere. La prima segnalazione è giunta poco dopo la mezzanotte. In un'abitazione trasformata in casa vacanze di via dell'Orso, i militari hanno sorpreso 15 giovani assembrati multandoli. Sempre dopo la mezzanotte, i carabinieri di Trastevere sono intervenuti con diverse pattuglie in un appartamento privato in via Garibaldi dove anche in questo caso era stata segnalata la presenza di un party privato con musica ad alto volume: qui i presenti erano 20.

In zona San Giovanni, sempre il 27 febbraio, gli agenti della polizia locale sono invece dovuti intervenire per porre fine ad una festa che si stava svolgendo con musica ad alto volume in un appartamento: identificati dieci ragazzi, di età compresa tra i 20 ed i 30 anni.

Piazze chiuse per assembramenti

Assembramenti in abitazioni private ma anche nelle piazze della movida romana. Sono infatti stati centinaia gli interventi degli agenti della polizia locale per assembramenti in diverse zone della città. Particolare attenzione è stato rivolta alla zona di Ostia, ma anche nelle aree di Monti, Trastevere, San Lorenzo e piazza Bologna. Oltre 40 le sanzioni elevate per assembramenti, mancanza di mascherine e consumo di alcolici oltre l'orario consentito. A Trastevere sono state quindici le persone sanzionate dopo essere state sorprese a consumare cibi e bevande ai tavoli di un locale oltre le 18. Multato anche il titolare. E proprio in quel quartiere già da venerdì erano scattati i primi controlli con le chiusura della scalea del Tamburrino. 

Isolata anche piazza dell'Immacolata a San Lorenzo a causa del grosso numero di persone che rendeva impossibile il rispetto delle normative anti contagio. Sanzioni scattate anche per i gestori di due attività trovate in pieno svolgimento: una "Escape Room" e una sala giochi, con clienti all'interno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento