menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tram 19 e la 'fermata della morte' di via Aldrovandi: il consigliere grillino si finge cieco

Si tratta della fermata dei tram 3 e 19 in via Aldrovandi. La denuncia del portale Noiroma.tv e del consigliere Enrico Stefano che per l'occasione si è finto non vedente, per mostrare i pericoli a cui si va incontro

Segnaletica invisibile, manto stradale ricoperto di buche e isolotto pedonale inesistente. Si presenta così la fermata Aldrovandi ai passeggeri dei tram 13 e 19 che ogni giorno a tutte le ore sono costretti a scendere in prossimità della curva in balia di auto che sfrecciano a tutta velocità noncuranti dei pedoni che cercano di raggiungere il marciapiede. A denunciare la situazione è il portale capitolino Noiroma che per la quarta settimana è tornato sul posto, in via Aldrovandi.

GIU' DAL TRAM BENDATO - Assieme a Mary Tagliazucchi e alla troupe di Noiroma anche il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Enrico Stefàno che, per l'occasione, si è finto cieco simulando la discesa dal tram bendato. Una provocazione estrema resa necessaria dalla gravità della situazione mostrata dalle immagini registrate. "La situazione è paradossale, veramente incredibile" spiega il pentastellato.

"Praticamente si scende in mezzo alla strada, tra l'altro in un tratto in curva dove la visibilità è già abbastanza ridotta e quindi possiamo immaginare le difficoltà per gli utenti del mezzo pubblico, soprattutto per gli anziani, donne con passeggini, disabili". Il consigliere grillino è anche membro della commissione mobilità e insieme a Marcello de Vito, capogruppo del M5S in Campidoglio, ha presentato una mozione per sottoporre il problema alla giunta e sollecitare l'assessore Guido Improta a intervenire.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento