Fermata per un controllo senza documenti: doveva scontare oltre 6 anni di carcere

Lo scorso maggio la donna, una bosniaca di 30 anni, era stata colpita dal provvedimento della procura di Milano a causa di una serie di reati contro il patrimonio

Una 30enne bosniaca ha continuato ad aggirarsi indisturbata nella Capitale per mesi, nonostante su di lei ricadesse un provvedimento di cumulo pene per vari reati contro il patrimonio emesso dal Tribunale di Milano nel maggio dell'anno scorso per un totale di 6 anni e 7 mesi.

SENZA DOCUMENTI - A mettere fine alla vicenda sono stati gli Agenti del Commissariato Esposizione che hanno condotto la donna, fermata senza documenti, presso i loro uffici per le consuete procedure finalizzate all'identificazione.

Dagli accertamenti effettuati presso il Gabinetto di Polizia Scientifica, la donna è risultata essere colpita dal provvedimento restrittivo risalente allo scorso maggio motivo per cui è stata condotta immediatamente presso la Casa Circondariale di Rebibbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento