Cronaca Trastevere / Via Portuense, 59

Via Portuense: ferito con sparo, avrebbe fatto tutto da solo ma manca l'arma

Ferito con pistola in via Portuense, ha riferito agli agenti di aver fatto tutto da solo. Ora è in ospedale. Gli agenti stanno verificando la versione fornita dall'uomo

Una persona è rimasta ferita oggi in seguito a un colpo d'arma da fuoco mentre era nella sua macchina, una Panda, in via Portuense, all'altezza del civico 59.
L'uomo, che sembrerebbe avere precedenti penali, è stato portato in ospedale ha riferito agli agenti di essersi ferito da solo ad una gamba con una pistola mentre era in macchina, ma la pistola non è stata ritrovata.  L'episodio è avvenuto intorno alle 12.30.

Gli agenti stanno cercando di fare luce sulla vicenda e di verificare l'attendibilità della versione della persona ferita, che al momento presenta diverse incongruenze. L'auto è stata trovata parcheggiata e con delle macchie di sangue. Il pregiudicato ha precedenti per oltraggio.

Il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo, capo della direzione distrettuale antimafia capitolina, torna sul tema delle sparatorie a Roma e ribadisce quanto detto dopo il caso dell'omicidio Simmi. "E' in corso una lotta tra gruppi criminali per la spartizione del territorio di Roma. Quello che sta accadendo - prosegue Capaldo - rappresenta un segnale di forte preoccupazione. C'é un momento di crisi economica e quindi anche la criminalità si sta riposizionando". Sulla gambizzazione dell'uomo, non è escluso che toccherà proprio alla Dda effettuare le indagini dopo una prima relazione degli uomini della Squadra mobile. Capaldo, comunque, invita "alla calma" spiegando che sugli ultimi fatti di sangue c'è anche "un esagerato allarmismo da parte dei mass media. La situazione va tenuta costantemente sotto controllo. Ma paragonare Roma ad altre realtà come Napoli è eccessivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Portuense: ferito con sparo, avrebbe fatto tutto da solo ma manca l'arma

RomaToday è in caricamento