Cronaca Casal Bertone / Via di Portonaccio, 212

Far west a Casal Bertone: prima la rissa, poi otto colpi di pistola contro la discoteca

Ad esplodere diversi colpi di pistola un giovane che, ferito dopo la rissa, è stato 'rimbalzato' dalla sicurezza del Qube. Dopo mezz'ora è tornato vendicandosi del torto subito. Nessuno è rimasto ferito

Scene da far west al Qube sabato sera. Risse, volti insaguinati, spintoni e soprattutto spari hanno fatto da contorno alla serata. Tutto ha inizio su via di Portonaccio, fuori dalla discoteca. E' qui che si è scatenata una furiosa rissa che ha visto uno dei protagonisti pestato a sangue. Nonostante il volto insaguinato il giovane ha provato ad entrare in discoteca, ma è stato allontanato dalla sicurezza del locale.

Un 'rimbalzo' mal digerito dal giovane che dopo averci riprovato si è dileguato, promettendo però vendetta. Dopo mezz'ora infatti, accompagnato da un altro uomo, ha fatto ritorno a Casal Bertone. E' stato a questo punto che si è scatenato il panico. Innnervosito per il torto subito, il giovane ha sparato diversi colpi, otto secondo un testimone, contro la discoteca. Ad evitare la strage la resistenza dei vetri della struttura. Un paio di proiettili hanno raggiunto, danneggiandolo, il botteghino. Nessuno per fortuna è rimasto ferito.

A quel punto il giovane e il suo accompagnatore sono fuggiti via. Sul posto, poco dopo le 5, sono intervenuti gli agenti dei commissariati Porta Pia e Sant'Ippolito che ora indagano per risalire all'aggressore.

I poliziotti, acquisite le immagini delle telecamere, sono riusciti a risalire all'auto intestata ad un 18enne di Guidonia. Raggiunto nella sua abitazione e interrogato, a carico del 18enne pende ora l'accusa di favoreggiamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Far west a Casal Bertone: prima la rissa, poi otto colpi di pistola contro la discoteca

RomaToday è in caricamento