rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Piazza della Repubblica / Centro Storico / Piazza Esedra

Vacanze romane con green pass e documenti falsificati

Lo stratagemma scoperto dai carabinieri dopo la richiesta d'intervento del personale di un hotel del Centro

Vacanze romane con green pass irregolare e documenti falsi. A smascherare il 'furbetto' della certificazione verde i carabinieri che hanno poi arrestato un cittadino siriano di 35 anni. 

Sono stati i militari della stazione Roma Quirinale ad intervenire nel pomeriggio di lunedì in un hotel di piazza della Repubblica dove un ospite della struttura ricettiva aveva presentato un documento d’identità ed un green pass falsificati. Su richiesta della direzione della struttura ricettiva, i carabinieri sono intervenuti per verificare la presenza di un ospite, che aveva prenotato per una notte, munito di un documento, valido per l’espatrio, di nazionalità greca, ritenuto sospetto. 

carabinieri green pass controlli 1-2

Da approfondimenti effettuati si è accertato accertava che analogo documento era stato usato, precedentemente, con un'altra foto, da un altro cliente della struttura. I militari hanno così atteso il rientro del cliente, che nel frattempo era uscito, e lo hanno portato in caserma per ulteriori accertamenti. 

Il documento d’identità, rilasciato da autorità greche, intestato ad un 26enne greco, è poi risultato falsificato. L’uomo aveva con sé anche un green pass Covid associato alle generalità del medesimo cittadino greco, riportate sul documento falsificato. Documenti e certificazione verde falsi sono stati sequestrati mentre l’arrestato è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vacanze romane con green pass e documenti falsificati

RomaToday è in caricamento