Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Evade domiciliari e va in taxi a casa del compagno, poi la scusa: "Ero in ospedale per un dolore ai denti"

La 34enne è stata sorpresa dalla polizia fuori dalla sua abitazione

Ha cercato la complicità del tassista che la stava riportando a casa ma non l'ha trovata finendo poi per essere scoperta. Una scusa banale che la donna, una 34enne residente nella zona del Tuscolano, ha poi provato ad accampare ai poliziotti che l'aspettavano fuori dall'abitazione dalla quale era evasa dal regime degli arresti domiciliari: "Sono andata in ospedale per un dolore ai denti"

A ricostruire l'evasione della donna gli agenti del Commissariato Tuscolano, diretto da Fiorella Bosco. Nello specifico i poliziotti dopo l’allarme del dispositivo di controllo applicato alla donna verificato che la stessa non era in casa, l’hanno attesa fuori dal portone d’ingresso della sua abitazione.

Rientrata a bordo di una taxi la 34enne, alla vista dei poliziotti ha cercato la complicità del tassista affinchè lo stesso confermasse la sua scusa del controllo in ospedale per un mal di denti. Scoperto che questa invece era andata a casa del compagno è stata arrestata per evasione.

Sono invece stati i poliziotti del Commissariato Romanina, diretto da Moreno Fernandez, a scoprire l'evasione di un 51enne. Gli agenti, recatisi nella sua abitazione per notificargli l’aggravamento della misura degli arresti domiciliari con la conversione della custodia cautelare in carcere, non trovandolo in casa hanno proceduto, al suo arrivo, alla notifica del provvedimento e al suo deferimento in stato di libertà per il reato di evasione.

Al termine delle formalità di rito il 51enne è stato tradotto presso il carcere di Civitavecchia.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade domiciliari e va in taxi a casa del compagno, poi la scusa: "Ero in ospedale per un dolore ai denti"

RomaToday è in caricamento