rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Evasione sui mezzi pubblici, uno su dieci non fa il biglietto

Secondo precedenti statistiche l'evasione oscillerebbe tra il 5 e il 10 per cento, ma un ultimo monitoraggio dell'Atac descrive una situazione peggiore. Le linee più colpite la 076 e il tram 8

La premessa è doverosa: stabilire con certezza i dati sull’evasione sui mezzi pubblici è impossibile e i numeri vanno presi con le pinze. E tuttavia, benché parziali, le cifre messe a disposizione da Atac, dopo un monitoraggio eseguito all’indomani del rincaro dei prezzi, qualcosa la raccontano. E purtroppo non sono buone notizie per le casse della società di trasporto romana.

Il sondaggio è stato condotto proprio in concomitanza con il discusso aumento dei ticket, nell’ambito della campagna appellata ‘Te lo do io il biglietto’. Una task force che non aveva l’obiettivo di punire i trasgressori bensì informare gli utenti sulle nuove tariffe e vendere biglietti a bordo. Non solo, perché la campagna è stata anche l’occasione per l’azienda di avere una panoramica più esaustiva e accurata del fenomeno evasione.

“Le informazioni che possedevamo – spiegano dalla società -  si basavano su osservazioni empiriche che ricavavamo dal numero delle sanzioni, mentre a maggio abbiamo tentato un’operazione più mirata. Come? Dividendo la città in ‘spicchi’ e concentrando lì tutte le nostre forze”. Percentuali assolute al momento non sono disponibili ma secondo le prime stime i senza biglietto sarebbero il 28% per cento in più delle precedenti statistiche che stimavano un’evasione del 5-10 % sui mezzi di superficie.

Numeri piuttosto preoccupanti specie se raffrontati a quelli dei mezzi che dispongono di tornelli, la metropolitana ovviamente, dove l’evasione è inferiore al punto percentuale, praticamente trascurabile. Ad ogni modo dall’Aatc sostengono che l’importanza dell’operazione più che fornire cifre, è stata quella di comprendere dove impiegare le forze di repressione, perché laddove prima si procedeva con controlli random ora si potrà colpire sulle linee e negli orari più interessati dal fenomeno dell’evasione e dall’elusione.

In cima alla black list degli autobus a più alto tasso di evasione c’è la linea 076 (Laurentina), seguita dal tram 8 (seconda più bersagliata) , mente gli orari preferiti dagli evasori, com’era facile immaginare, sono la fasce orarie in cui ci si reca e si torna da lavoro, pertanto dalle 7 alle 8 del mattino e dalle 5 alle 6 di sera. Dall’Atac fanno sapere che a settembre dovrebbero essere disponibili i primi dati  per sapere con più esattezza quanto la nuova politica di lotta all’evasione abbia rimpinguato le casse della società.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione sui mezzi pubblici, uno su dieci non fa il biglietto

RomaToday è in caricamento