Evade dai domiciliari con un martello nel marsupio poi spacca vetrata con un mattone 

L'uomo ha provato il furto dopo essere stato fermato dai carabinieri. E' accaduto ad Ostia

Protagonista di una notte “movimentata” a Ostia un pregiudicato di 48 anni che dopo aver evaso gli arresti domiciliari ha spaccato la vetrina di un negozio utilizzando un mattone che si è procurato durante la "fuga". 

Evade dai domiciliari con un martello nel marsupio

La sua passeggiata notturna non è sfuggita all’attenzione dei carabinieri di Ostia che hanno sorpreso l’uomo, un pregiudicato di 48 anni, in giro per la cittadina del litorale oltre l’orario consentito dagli arresti domiciliari. Non appena è stato fermato, l’uomo è stato anche perquisito e nel suo marsupio è stato ritrovato un martello. Il malfattore è stato così accompagnato in caserma e denunciato in stato di libertà per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. 

Esce dalla caserma e spacca la vetrata di un supermercato con un mattone 

Una volta fuori dalla caserma, l’uomo non ha fatto rientro a casa ma si è impossessato di un mattone e lo ha usato per infrangere la vetrina di un vicino supermercato. Con accesso “libero” al negozio ha sottratto  un telefono cellulare e 2 bottiglie di superalcolici. I militari, che nell’occasione lo stavano monitorando, sono prontamente intervenuti e lo hanno bloccato. La serata del malfattore si è così conclusa presso la casa circondariale di Roma Regina Coeli, mentre la refurtiva è stata restituita all’avente diritto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi e comunicazioni alle Asl. Tutto quello che c'è da sapere

Torna su
RomaToday è in caricamento