Espulso dal Paese era irregolare in Italia da 5 anni, scovato ai Castelli Romani

Il 29enne era stato stato allontanato dal Paese nell'agosto del 2015

Entrato clandestinamente nel territorio italiano e destinatario di provvedimento di espulsione da 5 anni è stato rintracciato ed arrestato dai carabinieri ai Castelli Romani. 

I militari della Compagnia di Castel Gandolfo, nel corso di controlli finalizzati al rispetto della normativa per contenere l’emergenza pandemica da Covid-19, hanno identificato un cittadino albanese di 29 anni, già espulso nell’agosto 2015 e respinto alla frontiera di Bari nel marzo 2018, rientrato clandestinamente nel territorio italiano.

Il cittadino extracomunitario è stato arrestato in flagranza di reato e, dopo la convalida dell’arresto da parte dell’Autorità Giudiziaria, condotto presso il Centro di Identificazione ed Espulsione di Ponte Galeria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento