Due esplosioni a causa di una fuga di gas in un villino: tre feriti

Ad avere la peggio marito e moglie, in ospedale anche un vigile del fuoco. L'intervento dei soccorritori in località Valcanneto, nel Comune di Cerveteri

L'intervento dei vigili del fuoco a Cerveteri

Due esplosioni causate da una probabile fuga di gas. Paura a Cerveteri dove tre persone sono rimaste ferite. La prima deflagrazione poco prima delle 21:00 da un villino in zona Valcanneto con il ferimento di marito e moglie. Intervenuti sul posto i vigili del fuoco una seconda deflagrazione, che ha causato il ferito di un pompiere. 

La chiamata ai soccorsi è arrivata nella serata di venerdì 17 gennaio da un'abitazione posta in un villino quadrifamiliare con doppio accesso da via Antonio Vivaldi e largo Tommaso Albinoni. A determinare l'esplosione in uno dei villini sarebbe stato un impianto Glp posto nel piano seminterrato. Forte il boato che ha danneggiato il muro della casa nella quale si trovavano marito e moglie, rimasti gravemente feriti.

Giunti sul posto i vigili del fuoco una seconda esplosione, nella quale è rimasto ferito un pompiere. Il personale CRRC dei vigili del fuoco ha poi provveduto a mettere in sicurezza l'area mettendo in torcia i due serbatoi interessati dall'esplosione.

Numerose le ambulanze del 118 sul posto che hanno trasportato i tre feriti in ospedale. Ad avere la peggio marito e moglie, 68 anni lei, 73 lui, entrambi in pensione. In codice rosso all'Aurelia Hospital con delle ferite lacero contuse alla testa l'uomo, la moglie si trova invece in prognosi riservata al Policlinico Universitario Agostino Gemelli, non sarebbe in pericolo di vita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto per accertare l'accaduto i carabinieri della Stazione di Cerveteri ed i militari della Compagnia di Civitavecchia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Tor Vergata muore un 35enne: non aveva patologie pregresse

Torna su
RomaToday è in caricamento