Cronaca Prenestino / Via Genazzano

Esplosione a Villa Gordiani: trovato uomo impiccato nel garage, è giallo

Al lavoro cinque squadre dei vigili del fuoco per salvare alcuni condomini rimasti intrappolati in casa dal fumo. L'allerta in una palazzina di via Genazzano. Indaga la polizia

Vigili del fuoco al lavoro al civico 49 di via Genazzano

Panico a Villa Gordiani a causa dell'esplosione di un'autorimessa in via Genazzano. L'allerta poco prima delle 10 di questa mattina quando un forte boato è stato avvertito dai residenti del quartiere Prenestino, poco distante da Centocelle. A tingere di giallo l'incidente la scoperta nel box andato in fiamme di un giovane trovato impiccato con un cavo al collo.

INCENDIO NEI BOX PRIVATI - Scene di caos sulla strada con i cittadini scesi in via Genazzano impauriti che potesse verificarsi una seconda deflagrazione. Davanti a loro un'alta colonna di fumo nero sprigionato dall'ingresso dalla rampa di accesso di un'autorimessa. L'esplosione è avvenuta in alcuni box privati, al civico 49, forse scaturita da un'auto alimentata a Gpl o da un locale trasformato in un deposito di vernici che si trova al piano interrato. Cinque le squadre dei vigili del fuoco al lavoro per spegnere il rogo.

DEPOSITO DI VERNICI - Secondo i primi accertamenti, prende corpo l'ipotesi che le fiamme siano divampate proprio dalle vernici infiammabili prendendo rapidamente fuoco ed interessando i garage adiacenti e lo stesso edificio.

PERSONE IN DIFFICOLTA' - I vigili del fuoco hanno poi messo in atto le manovre di emergenza alzando la scala mobile dei loro automezzi e aprendo tutte le finestre che affacciano sulla strada per trarre in salvo alcuni residenti bloccati dal fumo che è divampato rapidamente all'interno della palazzina di Villa Gordiani.

PALAZZO EVACUATO -  Il palazzo è stato evacuato per precauzione: tra gli inquilini anche due disabili. Sul posto anche gli agenti della polizia di Roma Capitale del V Gruppo Prenestino, la polizia ed i carabinieri. Non si registrano feriti, ancora da quantificare i danni.

CADAVERE IMPICCATO NEL GARAGE - A tingere di giallo l'esplosione di via Genazzano la scoperta del cadavere di un giovane di 34 anni, rinvenuto carbonizzato ed impiccato con un cavo nell'intercapedine di uno dei locali interessati dall'incendio. La scoperta del corpo privo di vita del giovane da parte dei vigili del fuoco, riusciti a penetrare nei locali invasi dal fumo dopo diverse ore di intervento.

GIALLO A VILLA GORDIANI - Una scoperta che apre nuovi scenari sulle possibile cause che hanno determinato l'esplosione di Villa Gordiani. Resta infatti da accertare se il giovane trovato impiccato sia in qualche modo collegato con l'esplosione o se sia un episodio distaccato dall'incendio che per una incredibile casualità ha portato alla scoperta del cadavere.  Non è chiaro se sia stata proprio la vittima ad appiccare il fuoco. Sul caso indaga la polizia.

LA VITTIMA - Identificata successivamente, la vittima si chiamava Sirio Sugamele. Secondo una delle ipotesi investigative, il 34enne, che lavorava nel cinema, potrebbe essersi tolto la vita per il rimorso di aver provocato le fiamme. A quanto ricostruito finora dalla polizia, il giovane trovava nel box interrato e stava lavorando con un frullino quando, forse a causa di una scintilla, le vernici hanno preso fuoco. Sirio Sugamele è stato anche visto da alcuni condomini uscire dal box con i pantaloni avvolti dalle fiamme e qualcuno gli avrebbe gettato alcune secchiate d'acqua addosso, prima di perderlo di vista.

VIDEO: ESPLOSIONE IN VIA GENAZZANO

VIDEO 2: SOCCORRITORI AL LAVORO

CHIUSA LA STRADA - Per consentire i soccorsi ed effettuare gli accertamenti tecnici in via Genazzano la strada è stata chiusa al transito da via dei Gordiani a via Monteforte Irpino, in direzione largo Battipaglia. Ripercussioni di traffico su tutta l'area circostante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione a Villa Gordiani: trovato uomo impiccato nel garage, è giallo

RomaToday è in caricamento