Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Erdogan a Roma: Capitale blindata tra incontri e proteste. Fermati cinque curdi

Nel tardo pomeriggio Erdogan incontrerà i grandi gruppi italiani, tutti in un noto albergo del centro, suo quartier generale fino a stasera

FOTO ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è a Roma. Una Capitale blindatissima, dove le autorità italiane e quelle turche stanno lavorando da giorni per la sicurezza del corteo. Gli incontri istituzionali sono previsti tutti oggi, lunedì 5 febbraio. Il primo con Papa Francesco in Vaticano alle 9:30. poi il presidente Sergio Mattarella, Paolo Gentiloni ed una serie di imprenditori. 

3500 agenti e 5 curdi fermati

Erdogan è atterrato poco dopo le 19 a Fiumicino e ripartirà già stasera. Per proteggere il presidente turco dal rischio di attentati e tenere lontane le proteste annunciate sono stati mobilitati 3.500 agenti.

La 'green zone' che va da San Pietro a piazza del Popolo fino al Colosseo e al Circo Massimo sarà blindate mentre i giardini di Castel Sant'Angelo si preparano ad accogliere un sit-in della rete Kurdistan Italia. 150 le persone attese a manifestare. L'iniziativa è stata condivisa con la Questura in un'area esterna ma limitrofa alla green zone affinché, nella cornice di massima sicurezza, venisse garantita anche la libera espressione del dissenso. Le proteste, tuttavia, sono già cominciate e già cinque cittadini curdi sono stati bloccati mentre tentavano di entrare in piazza San Pietro.  

Protesta dei curdi: "Assassino e terrorista"

L'agenda di Erdogan

La visita in Vaticano, la prima di un presidente turco da 59 anni, è stata organizzata dopo l'invito diretto del Pontefice. Erdogan, dopo aver visto Papa Francesco, riceverà anche il segretario di stato vaticano, il cardinale Parolin. Quindi Erdogan andrà al Quirinale per un pranzo di lavoro offerto da Mattarella e successivamente, recita la nota di Ankara, riceverà Gentiloni.

Green Zone blindata, allerta per possibili cortei pro curdi

Sul tavolo della visita del capo di stato turco la cooperazione bilaterale italo-turca nella sfera politica, economica e della difesa. Erdogan discuterà anche dei principali temi di politica internazionale e della crisi dei migranti. Il presidente turco riceverà anche rappresentanti delle principali aziende italiane nel corso della sua permanenza a Roma.

Erdogan a Roma (2)-2

Il corteo presidenziale viaggerà su corridoi pre – individuati, ciascuno dei quali avrà varie alternative, in largo anticipo bonificati e sorvegliati dalle forze dell’ordine anche attraverso i sistemi di video sorveglianza cittadina o appositamente dedicati alla Polizia Scientifica. La Digos ha aperto un focus informativo sull'evento con il preciso scopo di aggiornare, ora per ora, la valutazione del rischio. Attive anche squadre di intervento NBCR messe a disposizione dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erdogan a Roma: Capitale blindata tra incontri e proteste. Fermati cinque curdi

RomaToday è in caricamento