Cronaca Centro Storico / Piazza di San Lorenzo in Lucina

Encomi del Generale Rispoli per 60 carabinieri, premiati i militari che indagarono per l'omicidio Varani

Il Generale di Divisione si è recato al Comando Provinciale di piazza San Lorenzo in Lucina per consegnare i riconoscimenti ai militari distintisi in operazione di servizio

Il Generale di Divisione Andrea Rispoli

Sono stati consegnati questa mattina 60 encomi per i carabinieri distintisi in operazioni di servizio. A consegnarli il Comandante della Legione Carabinieri “Lazio”, Generale di Divisione Andrea Rispoli. L'ufficiale si è recato in visita al Comando Provinciale Carabinieri di Roma. Ricevuto nella storica caserma di Piazza San Lorenzo in Lucina, dal comandante Provinciale, Colonnello Francesco Gargaro, l’alto ufficiale ha incontrato il personale della sede e una rappresentanza di Carabinieri della Provincia.

Il Generale di Divisione Andrea Rispoli ha poi consegnato 60 encomi, concessi a Carabinieri distintisi in diverse operazioni di servizio.

Tra questi, premiati i Carabinieri del Nucleo Investigativo di via In Selci e del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante che hanno fornito un determinante contributo alle indagini per la soluzione dell’omicidio “Varani”.

Nel corso del suo intervento, il Generale Rispoli, oltre a formulare gli auguri più fervidi per le prossime festività Natalizie ha ribadito il proprio apprezzamento per l’impegno quotidianamente profuso da tutti i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nel contrasto ad ogni forma di criminalità e per gli sforzi effettuati per rispondere in modo sempre più aderente alla crescente domanda di sicurezza dei cittadini. Il Comandante della Legione Carabinieri Lazio  si è in particolare soffermato sulla capillare attività di controllo del territorio assicurata dalle Stazioni Carabinieri che con il loro impegno silenzioso, convinto e concreto riescono a garantire un’efficace forma di protezione ravvicinata alle comunità di riferimento.

 Premiati inoltre i Carabinieri della Stazione Roma Monteverde Nuovo che hanno partecipato alle indagini che hanno consentito di arrestare 5 persone, accusate di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie di furti ai danni di alcune tabaccherie della Capitale nelle zone di Monteverde e Monte Mario, rubando ingenti quantitativi di tabacchi, valori bollati, ricariche telefoniche, Gratta e Vinci e denaro contenuto nei registratori di cassa; 

un militare del Nucleo Radiomobile di Roma che, libero dal servizio, non ha esitato ad affrontare un rapinatore all’interno di un supermercato; un militare della Stazione Carabinieri Roma San Paolo intervenuto, fornendo un determinante contributo all’arresto di un malvivente che aveva rapinato una farmacia con un coltello e ferendo il titolare dell’esercizio commerciale; i Carabinieri del Nucleo Investigativo di via in Selci per aver fornito un determinante contributo ad una complessa attività d’indagine che consentiva di disarticolare un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine; 

i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina per aver fornito un determinante contributo ad una complessa attività investigativa che consentiva di disarticolare un gruppo criminale, costituito da extracomunitari, responsabile di ricettazione e di varie rapine perpetrate in danno di turisti stranieri, simulando l’appartenenza a forze di polizia;  

un carabiniere del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale che, libero dal servizio e in abiti civili, individuava e bloccava un cittadino extracomunitario responsabile di tentata rapina, poi sfociata in efferata violenza sessuale, nei confronti di una giovane studentessa; i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma e della Stazione Roma Monteverde Nuovo per aver fornito un determinante contributo a complesse attività tecniche che consentivano di acquisire inconfutabili elementi di reità nei confronti del responsabile del tentato omicidio di un’anziana commerciante, commesso a scopo di rapina; 

i Carabinieri della Stazione Roma Appia che hanno partecipato all’indagine che ha consentito di identificare e arrestare 2 persone, resesi responsabili di sequestro di persona, violenza sessuale e rapina in danno di una ragazza; i Carabinieri della Sezione di PG che hanno fornito un determinante contributo ad una complessa attività d’indagine che consentiva di disarticolare un sodalizio criminale, operante principalmente nei locali più conosciuti della Capitale, responsabile di traffico di sostanze stupefacenti;
  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Encomi del Generale Rispoli per 60 carabinieri, premiati i militari che indagarono per l'omicidio Varani

RomaToday è in caricamento