rotate-mobile
Cronaca

Emanuela Orlandi, il Papa la ricorda all'Angelus. Il fratello Pietro: "Caduto un tabù"

Le parole del pontefice domenica mattina, quando in piazza San Pietro erano presenti i partecipanti al sit-in organizzato dal fratello della quindicenne scomparsa il 22 giugno di 40 anni fa

«In questi giorni ricorre il quarantesimo anniversario dalla scomparsa di Emanuela Orlandi: desidero approfittare di questa circostanza per esprimere ancora una volta la mia vicinanza ai familiari, soprattutto alla mamma, e assicurare la mia preghiera». A pronunciare queste parole è stato papa Francesco durante l'Angelus domenicale in piazza San Pietro, dove erano presenti anche i partecipanti al sit-in organizzato proprio per i 40 anni dalla scomparsa della quindicenne cittadina vaticana.

"Vi porto nei luoghi del caso Orlandi", il turismo nero sulla scomparsa di Emanuela (VIDEO)

Le parole del Papa sono arrivate a infrangere un silenzio 'istituzionale' durato anni, e son state salutate con soddisfazione da Pietro Orlandi, il fratello di Emanuela, che da quattro decenni si batte per conoscere la verità: "Il tabù è caduto finalmente - è stato il suo commento a caldo - Il Papa ha ricordato Emanuela Orlandi, il fatto di pregare è un segnale di speranza per arrivare alla verità".

La manifestazione in memoria di Emanuela Orlandi è iniziata domenica mattina in largo Giovanni XXIII, con i manifestanti che intorno alle 12 si sono mossi verso piazza San Pietro portando cartelli e striscioni. Voci che si sono levate dalla piazza invocando "verità". Il corteo, cui ha preso parte anche l'avvocato Laura Sgrò che segue la famiglia, è stato organizzato proprio da Pietro Orlandi. 

Il giudice che indagò su Emanuela Orlandi: "Pignatone aprì la tomba di De Pedis non sapendo nulla del caso" (VIDEO)

"Domani speriamo di essere in tanti, sarebbe un bel segnale per molti - aveva detto proprio Orlandi alla vigilia della manifestazione - Ringrazio, e lo farò anche domani, tutti i presenti e tutti quelli che non potranno venire, soprattutto ringrazio tutte quelle persone che sono partite da lontano per essere presenti a chiedere verità e giustizia, lo apprezzo tantissimo. Da nord a sud l’Italia sarà presente, dalla Germania e dalla Svizzera. Che dire, bellissimo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emanuela Orlandi, il Papa la ricorda all'Angelus. Il fratello Pietro: "Caduto un tabù"

RomaToday è in caricamento