Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Ritrovate le ceneri di Elena Aubry, denunciato il responsabile del furto

La mamma, Graziella Viviano, aveva denunciato il furto a inizio maggio. L'uomo è ora indagato per ricettazione e soppressione di cadavere

Le ceneri di Elena Aubry sono state ritrovate. Poco chiare appaiono le ragioni del furto, ma di certo c'è che un uomo, un 49enne di Casal Bertone, è stato individuato e denunciato dai carabinieri di San Lorenzo per i reati di ricettazione e soppressione di cadavere. In casa, secondo quanto si è appreso, nascondeva l'urna e una foto della ragazza morta in un incidente stradale ad Ostia. 

La sua posizione ora è al vaglio della Procura di Roma che sta anche indagando per capire se il 49enne possa aver rubato anche altre ceneri in passato. L'altra profanazione accertata è stata la rimozione della targhetta con inciso il nome 'Elena Aubry'. L'assenza è stata rilevata dalla mamma, Graziella Viviano, chiamata sabato pomeriggio a effettuare il riconoscimento del vaso con le ceneri.

"E' il suo vaso, l'aver ritrovato il corpo di Elena. Grazie alle forze dell'ordine, grazie a tutti", ha detto la donna in una diretta Facebook. "Mai avrei pensato potesse accadere una cosa del genere. Un atto triste e disgraziato, chi ha rubato le ceneri di Elena deve sapere che non l'avrà mai, perché lei vola alta in cielo", spiegava subito dopo il furto. 

A collaborare alle indagini è stata anche Ama che aveva presentato formale denuncia fornendo anche le registrazioni delle telecamere del cimitero del Verano ai militari della stazione San Lorenzo che hanno poi svolto le indagini sul furto delle ceneri di Elena Aubry.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovate le ceneri di Elena Aubry, denunciato il responsabile del furto

RomaToday è in caricamento