Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Mistero a Monterotondo: uomo trovato con un borsone pieno di armi, si indaga

Il fermo nel pomeriggio di venerdì nel parco Don Puglisi, nei pressi della stazione ferroviaria. A finire in manette un egiziano. Si indaga sulla provenienza delle armi

Mistero a Monterotondo. Un egiziano, a quanto sembra un senza fissa dimora, è stato fermato nel pomeriggio di venerdì all'interno del parco Don Puglisi, nei pressi della stazione ferroviaria dello Scalo di Monterotondo. Un fermo casuale, per controlli di routine, al quale il nordafricano ha però reagito con nervosismo. Con lui una borsa, all'interno della quale sono state ritrovate numerose armi, tra cui coltelli e pistole. Un quantitativo "importante", a quanto riferiscono più fonti.

A fermare l'uomo i carabinieri della stazione di Monterotondo, diretti dal Capitano Salvatore Ferraro. Dove ha preso le armi l'uomo? Ruotano attorno a questa domanda le indagini, sulle quali è calato il silenzio totale degli inquirenti. Il caso è affidato alla Procura di Tivoli. Pochi gli elementi che filtrano. Un silenzio che lascia intendere che non si tratti di un fermo qualunque, come d'altronde confermato anche dallo spiegamento di forze sul campo.

Sul caso oltre ai carabinieri di Monterotondo e a quelli della Compagnia di Ostia indagano infatti anche i Ros. Dalle poche notizie raccolte il fermato avrebbe riferito di aver ritrovato casualmente le armi, nascoste forse dalla criminalità locale. Una versione che però non convincerebbe del tutto e che lascia perciò aperte tutte le ipotesi sulla vicenda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mistero a Monterotondo: uomo trovato con un borsone pieno di armi, si indaga

RomaToday è in caricamento