Paga il dipendente del Centro Scommesse con la droga: arrestati entrambi

La scoperta dopo il rinvenimento di hashish e marijuana trovati indosso ad un giovane in via Rezzato. I poliziotti aggrediti con un cacciavite dal titolare dell'esercizio commerciale

Hashish e marijuana in cambio di una giornata di lavoro. Questo il 'salario' illecito pagato dal titolare di una sala scommesse ad un suo dipendente giornaliero. La scoperta da parte degli agenti del Reparto Volanti nell'ambito di un'operazione antidroga messa in atto nella zona di Selva Candida. I poliziotti, transitando in via Rezzato, hanno notato due giovani che, trovandosi nei pressi di un maxi scooter, alla vista degli agenti sono saliti a bordo in tutta fretta tentando di dileguarsi.

DROGA INDOSSO - Una volta bloccati, gli accertamenti eseguiti hanno evidenziato che uno dei due ha numerosi precedenti di Polizia, tra cui spaccio di stupefacenti e rapina, con in atto la misura cautelare dell’ obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il successivo controllo ha consentito inoltre di rinvenire in suo possesso un quantitativo di marijuana ed hashish.

PAGATO CON LA DROGA - Per giustificarne il possesso il giovane ha riferito ai poliziotti di essersela procurata 'lavorando', ovvero che la droga rinvenuta non era altro che il frutto di una giornata di lavoro presso un esercizio commerciale di un suo conoscente.

CENTRO SCOMMESSE - Anche se il giovane non ha poi voluto aggiungere altro, per gli agenti non è stato difficile risalire al negozio, un centro scommesse ed al gestore, un italiano di 37 anni. E’ scattata pertanto la perquisizione finalizzata alla ricerca degli stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AGGRESSIONE AGLI AGENTI - Nell’abitazione dell’uomo gli investigatori hanno rinvenuto oltre 750 grammi di marijuana, 500 di hashish ed un quantitativo di cocaina. Nel corso degli accertamenti, inoltre, l’uomo ha dato in escandescenze impugnando un cacciavite con il quale ha minacciato un poliziotto, che è riuscito comunque a bloccarlo ed a disarmarlo dell’utensile. Per lui pertanto, al termine, è scattato l’arresto per violazione della legge sugli stupefacenti e per resistenza e minacce a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento