Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Droga nascosta a casa di un insospettabile incensurato, sequestrati 2,5 chili fra cocaina ed hashish

Gli investigatori sono arrivati all'appartamento usato come deposito della sostanza stupefacente a Tor Bella Monaca

La droga sequestrata dalla polizia a Tor Bella Monaca

Veniva pagato per la cosiddetta "retta", ovvero mettere a disposizione la propria abitazione per occultare i carichi di droga che un noto pregiudicato poi rivendeva nella piazza di spaccio di Tor Bella Monaca. A scoprire il nascondiglio della "merce" la polizia che ha poi arrestato sia chi deteneva la droga sia il suo fornitore. 

In particolare sono stati i “Falchi” della Sesta Sezione Contrasto al Crimine diffuso della Squadra Mobile della Questura, nell’ambito di specifici servizi antidroga, a monitorare gli spostamenti di un noto pregiudicato di zona, un 39enne, visto intrattenersi più volte con un cittadino romano, incensurato, classe 1968.

Ritenendo che l’insospettabile uomo potesse essere la cosiddetta “retta” per lo stupefacente, utilizzata dal noto pregiudicato per occultare il grosso della droga da immettere, successivamente nel mercato illecito, gli investigatori hanno svolto alcuni servizi di osservazione nei pressi dell’abitazione del 53enne.

Quest’ultimo è stato, effettivamente, visto prendere in consegna dal pregiudicato un voluminoso pacco che è ha poi occultato rapidamente sotto il sedile passeggero della propria autovettura. Notato lo scambio, gli uomini in borghese della Squadra Mobile hanno sottoposto a controllo il mezzo dove sono stati rintracciati e sottoposti a sequestro 10 panetti di hashish, per un peso complessivo di 1 chilo circa. 

La successiva perquisizione domiciliare ha confermato l’ipotesi degli investigatori: la casa dell’uomo era di fatto adibita a deposito di materiale stupefacente che, una volta terminato, veniva rimpinguato, come dimostrato dallo scambio osservato dagli operatori di polizia. Nella casa sono state rinvenute le giacenze dello stupefacente ancora da vendere, pari a 1,5 chili di Hashish, della stessa tipologia rinvenuta nell’autovettura e 1 chilo di cocaina, ancora da suddividere.

Alla luce di quanto accertato, verificato che lo stupefacente era comunque attribuibile ad entrambi gli uomini, seppur con responsabilità differenti, si è proceduto all’arresto dei due. All’esito del giudizio per direttissima il 39enne è stato trasportato presso il carcere di Regina Coeli, mentre il 53enne romano è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nascosta a casa di un insospettabile incensurato, sequestrati 2,5 chili fra cocaina ed hashish

RomaToday è in caricamento