Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Malagrotta / Via Benedetto Luigi Montel

Droga: 200 chili bruciati nell'inceneritore dell'Ama a Malagrotta

Tutta la droga sequestrata dai carabinieri in un anno è bruciata nell'inceneritore dell'Ama a Malagrotta. All'interno le foto dell'operazione di smaltimento avvenuta in via Montel

Circa 200 chili di droga sequestrati nel 2011 e distrutti nell'inceneritore Ama di via Benedetto Luigi Montel, a Malagrotta. La sostanza stupefacente era contenuta in ben 574 reperti rinvenuti nelle nelle diverse operazioni e servizi antidroga condotti per contrastare lo spaccio nelle piazze romane. Dopo i sequestri, la droga è stata custodita presso gli Uffici dei Comandi Stazione e dei Nuclei Operativi di presidio nella Capitale.



Una volta ottenuto il decreto di distruzione da parte dell’Autorità Giudiziaria, la droga è stata trasportata all’inceneritore sotto la scorta vigile dei Carabinieri. Giunti presso l’impianto di smaltimento, e dopo aver messo l’area in sicurezza con una attenta e costante vigilanza armata, i militari si sono occupati direttamente delle operazioni di smaltimento dello stupefacente vigilando l’impianto fino a quando anche l’ultimo grammo di droga non è caduto nel forno. Sono state 1168 le persone arrestate per spaccio di droga dai Carabinieri del Gruppo di Roma nell’anno 2011. Quest’anno invece, dal primo gennaio, sono già 738 gli arresti, con una tendenza ad aumentare pari al 26%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga: 200 chili bruciati nell'inceneritore dell'Ama a Malagrotta

RomaToday è in caricamento