Cronaca Tivoli

Tivoli, bottiglia dell'acqua "modificata" per nascondere la droga

In manette un 45enne. In casa trovati cocaina e hashish, materiale per il taglio ed il confezionamento della sostanza e 500 euro in contanti, in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento della sua illecita attività

Droga nascosta in una bottiglia d'acqua "modificata". All'apparenza sembrava piena d'acqua, ma nello spazio nascosto dall'etichetta era stato ricavato uno scomparto dove nascondeva la sostanza stupefacente. A scoprire il marchingegno i Carabinieri della Stazione di Tivoli Terme che hanno arrestato un cittadino di Guidonia Montecelio di 45 anni, pregiudicato e già agli arresti domiciliari, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

LA DROGA - L'uomo è stato inizialmente sorpreso dai militari mentre stava cedendo una dose di cocaina ad un "cliente" che è stato segnalato all'Ufficio Territoriale del Governo in qualità di assuntore di droga.

La perquisizione scattata nell'abitazione del pregiudicato, ha consentito di recuperare altri 27 grammi di cocaina e 4 grammi di hashish, materiale per il taglio ed il confezionamento della sostanza e 500 euro in contanti, in banconote di piccolo taglio, ritenuti provento della sua illecita attività.

LA BOTTIGLIA MODIFICATA - La droga era stata abilmente occultata in un alloggiamento ricavato in una bottiglia "modificata" in modo che a prima vista potesse sembrare una normale bottiglia d’acqua. In realtà, l’etichetta nascondeva agli occhi lo spazio ricavato per occultare la droga.

Il materiale è stato interamente sequestrato e la droga inviata ai laboratori scientifici per gli esami tossicologici. Il 45enne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, è in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

CLICCA CONTINUA PER VEDERE IL VIDEO

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tivoli, bottiglia dell'acqua "modificata" per nascondere la droga

RomaToday è in caricamento