rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Tor Bella Monaca / Via dell'Archeologia

La droga per lo spaccio nascosta nell'ascensore delle case popolari

Trovata anche una balestra. Sono in corso indagini per risalire ai detentori del materiale sequestrato

La droga pronta per lo spaccio nascosta nel vano ascensore di un palazzo popolare in via dell'Archeologia. Una pratica diffusa che a Tor Bella Monaca i pusher e i carabinieri che li contrastano, conoscono bene come abbiamo raccontato in passato anche in questo articolo. Le donne e gli uomini dell'Arma hanno eseguito un'ispezione all'interno di un edificio trovando così nascosti oltre 200 grammi di cocaina, crack e hashish, già suddivisa in oltre 500 dosi - alcune anche nascoste in un astuccio - destinate alla vendita nelle piazze di spaccio. 

Armi e droga dei criminali negli ascensori: anziani e disabili bloccati nelle case popolari 

Nel corso delle attività, i carabinieri hanno anche rinvenuto due pistole semiautomatiche, rubate nel corso di furti in abitazione e una balestra. Sono in corso indagini per risalire ai detentori del materiale sequestrato e capire se vi sia la possibilità che potesse essere utilizzato per compiere reati.

Tor Bella Monaca Spa: le vie dello spaccio e i nomi delle famiglie che comandano

Gli ascensori come base sicura

Quei vani, quelli degli ascensori fuori uso, sono diventati negli anni il nascondiglio preferito dai pusher per occultare la droga. Per evitare che durante la perquisizione personale lo stupefacente venga trovato addosso allo spacciatore. Ma vengono utilizzati anche per nascondere soldi in contanti e, non di rado, armi. A dirlo sono i bilanci delle operazioni dei carabinieri di Tor Bella Monaca e Frascati che da anni sono impegnati a contrastare il fenomeno dello spaccio e della criminalità organizzata in uno dei quartieri popolari della periferia est della capitale.  

spaccio a Tor Bella Monaca

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La droga per lo spaccio nascosta nell'ascensore delle case popolari

RomaToday è in caricamento