Spaccio a Roma Sud: sgominata la banda delle donne Casamonica

Sono 5 le ordinanze di custodia cautelare messe in atto. Due donne sono ancora irreperibili. Il sodalizio gestiva l'acquisto e la vendita di sostanze stupefacenti

Un duro colpo allo spaccio di sostanze stupefacenti nella zona di Roma Sud è stato inflitto dagli investigatori della polizia. Le indagini degli uomini del Commissariato Romanina, diretti dal dott. Domenico Condello, sono iniziate nel 2011 e sfociate negli arresti di ieri quando sono finite in manette 5 donne, oltre ad altri tre uomini, appartenenti alle famiglie Casamonica, Di Silvio e Spinelli.

PROVE ED INDAGINI - Gli investigatori hanno collezionato e poi fornito all’Autorità Giudiziaria, che ha poi emesso l’ordinanza contenente le misure cautelari, numerose prove acquisite tramite perquisizioni, appostamenti e testimonianze negli ultimi due anni. Nel corso dell'operazione è stata scoperta una organizzazione criminale in piena regola, gravitante intorno alle note famiglie, i cui esponenti sono notoriamente dediti ad attività illecite. L’accusa per tutti è la detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, quello che risalta è il numeroso impiego di donne nell'impresa familiare.

CENTRALE DELLO SPACCIO - Le cessioni di stupefacente che sono state documentate dagli agenti sono alcune decine, circostanze che hanno evidenziato l’esistenza di un vero centro dello spaccio, noto ad un gran numero di assuntori, che spesso venivano anche da fuori città per acquistare lo stupefacente e la capacità di reperire tipologia di sostanza diverse per accontentare la evidentemente le richieste degli assuntori.

ORDINANZE - Nelle motivazioni dell’ordinanza si evidenzia la reiterazione dei reati, i collegamenti tra i vari indagati e la disponibilità di ambienti comuni destinati allo spaccio, grazie al fatto di essere tutti residenti nel medesimo complesso abitativo; cose che hanno evidenziato una certa “professionalità” nel delinquere.

ARRESTI - Sono al momento 5 le donne arrestate e uno solo il denunciato sottoposto all’obbligo di firma. Sono in corso ulteriori indagini per la cattura di altre due persone ritenute responsabili del medesimo reato e appartenenti alla stessa organizzazione che al momento sono irreperibili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

  • Coronavirus, ecco perché Roma è messa meglio di altre grandi città: i numeri spiegati dagli esperti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento