rotate-mobile
Cronaca

Tevere, anziana trovata morta nel fiume: il marito ne aveva denunciato la scomparsa

Secondo una prima analisi del medico legale, sul corpo non sarebbero emersi segni di violenza

Era scomparsa il giorno prima e il marito ne aveva denunciato l'allontanamento al commissariato di polizia di Tor Carbone. Ricerche iniziate nella mattinata di mercoledì e tragicamente interrotte ieri, quando, sulle rive del Tevere alcuni pescatori che si trovavano all'altezza del ponte di Mezzocammino hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze. 

La vista era di quelle che non lasciavano nulla al dubbio: un cadavere in acqua. Sul posto i vigili del fuoco e la polizia di Stato con gli agenti del Commissariato San Paolo. La salma, una volta recuperata all'altezza del cavalcavia del Grande Raccordo Anulare, è stata messa a disposizione degli investigatori. C'è voluto poi qualche ora per ricostruire che quel corpo fosse della donna di 72 anni scomparsa mercoledì 18 agosto. 

Secondo una prima analisi del medico legale, sul corpo non sarebbero emersi segni di violenza. La donna potrebbe essersi persa mentre tornava a casa e poi caduta in acqua accidentalmente, oppure aver compiuto un estrremo gesto. Chi indaga esclude l'ipotesi di un coinvolgimento di una terza persona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tevere, anziana trovata morta nel fiume: il marito ne aveva denunciato la scomparsa

RomaToday è in caricamento