Cronaca Esquilino / Via Giovanni Giolitti

Si barrica in casa con la figlia per non far rientrare il marito ubriaco, era sparito da giorni

L’intervento dei carabinieri in un appartamento all’Esquilino

Ubriaco era andato via da casa dopo l’ennesimo litigio con la moglie, ed ubriaco voleva rientrare nell’appartamento con intenti tutt’altro che gentili. E’ accaduto all’Esquilino dove i carabinieri della Stazione Roma piazza Dante hanno arrestato un 50enne romano, con precedenti, con le accuse di maltrattamenti in famiglia.

I militari, la scorsa notte, sono intervenuti in via Giolitti, presso l’abitazione di una donna, che aveva segnalato la presenza del marito ubriaco e con intenti violenti. L’uomo in effetti si era allontanato dall’abitazione familiare già da alcuni giorni, a seguito dell’ennesimo litigio con la moglie.

In preda ai fumi dell’alcol e con toni minacciosi pretendeva di fare rientro a casa ma, non avendo ricevuto una risposta positiva dalla moglie l’uomo aveva iniziato a colpire ripetutamente la porta di ingresso con calci e pugni.

I Carabinieri hanno bloccato l’uomo ancora in stato di agitazione, ed hanno prestato i primi soccorsi alla donna, che nel frattempo si era barricata in casa con la figlia minorenne. Successivamente è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli e dimessa con alcuni giorni di prognosi.

L’arrestato è stato portato in carcere a Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si barrica in casa con la figlia per non far rientrare il marito ubriaco, era sparito da giorni

RomaToday è in caricamento