rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Eur / Via Rhodesia

Afferrata per il collo al semaforo e sequestrata nell'auto

La donna è riuscita a chiedere aiuto ad un gruppo di persone nella zona dell'Eur. Ad agire un uomo appena uscito dall'ospedale

Un incubo che ha preso forma a un semaforo. Una donna, ferma nell'auto, è stata afferrata per il collo da uno sconosciuto che le ha aperto lo sportello e l'ha di fatto sequestrata, intimandole di ripartire al fine di rapinarla. A salvarla un carabiniere libero dal servizio, che ha poi arrestato l'uomo, un 49enne brasiliano, allontanatosi poco prima dal pronto soccorso dell'ospedale dell'Eur.

I fatti sono accaduti in via Rhodesia: la donna alla guida della propria auto e con a bordo l'uomo che la stava minacciando, si è diretta verso un gruppo di persone, chiedendo loro aiuto. Nella comitiva un carabiniere libero dal servizio e in borghese che compresa da subito la gravità della situazione - dovuta dalla forte agitazione della donna - ha immediatamente bloccato l’uomo, per poi chiedere i rinforzi ai colleghi della stazione Roma Eur

I militari hanno poi accertato, anche dalla denuncia presentata dalla vittima, che il 49enne (un senza dimora di origini brasiliane) poco prima si era allontanato dal pronto soccorso del vicino ospedale Sant’Eugenio e una volta giunto all’esterno della struttura ospedaliera si è introdotto all’interno dell’auto della donna che era ferma al semaforo, per poi afferrarla per il collo, intimandole di proseguire la marcia, impossessandosi successivamente della borsa.  

Il 49enne è stato arrestato e condotto nelle aule di piazzale Clodio, dove il tribunale di Roma ha convalidato l’arresto e disposto per lui la misura della custodia cautelare in carcere. Dovrà rispondere del reato di tentata rapina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Afferrata per il collo al semaforo e sequestrata nell'auto

RomaToday è in caricamento