Cronaca

Lite di coppia finisce nel sangue: donna accoltellata più volte, rischia danni permanenti

I carabinieri, dopo due settimane di indagini, hanno arrestato un 42enne accusato di lesioni personali aggravate, porto abusivo di arma bianca e tentata violenza privata

L'ha aggredita dopo un lite. Una discussione sfociata nel sangue con lui, un 42enne di Grosseto, che l'ha accoltellata più volte. La donna, nonostante le reticenze iniziali, ha però voluto raccontare tutto e, con il supporto anche di altre testimonianze, i carabinieri hanno così potuto mettere fine al suo incubo. 

La vicenda è iniziata lo scorso 15 aprile, a Ladispoli, a pochi metri dall'ufficio postale. La vittima, dopo una discussione con il compagno 42enne, è stata aggredita con un coltello e colpita con diversi fendenti alle gambe che hanno provocato lesioni traumatiche a entrambe le arterie femorali, venendo poi ricoverata in prognosi riservata. Ferite così gravi che, secondo quanto si apprende, rischierebbero di causare danni permanenti alla donna, una romana di 44 anni.

L'aggressore, prima di lasciare la vittima agonizzante, ha anche minacciato di ucciderla se avesse raccontato quanto accaduto, per poi dileguarsi e fare perdere le proprie tracce. Lei, sanguinante e impaurita, in una prima battuta aveva raccontato che quell'aggressione fosse frutto di una rapina finita male, ma così non era stato.

L'indagine dei carabinieri ha infatti consentito di raccogliere "gravi e inconfutabili indizi di colpevolezza" nei confronti dell'aggressore. Le testimonianze acquisite sul posto e quella della vittima stessa arrivata dopo aver preso coraggio, oltre al referto medico, hanno delineato un chiaro quadro probatorio a carico del 42enne violento, "evidenziando una piena intenzionalità nell'uso dell'arma bianca", spiegano gli inquirenti.

La richiesta del provvedimento restrittivo a carico dell'uomo, eseguito dai carabinieri della Stazione di Ladispoli, è stata avanzata al Tribunale dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, che ha coordinato le indagini, sulla base degli elementi raccolti dai militari.

L'uomo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari, dove resterà a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite di coppia finisce nel sangue: donna accoltellata più volte, rischia danni permanenti

RomaToday è in caricamento