Stop ai motorini euro 1 a 4 tempi nell'anello ferroviario: dal 1 aprile multe da 155 euro

Dopo la deroga di novembre, in scadenza dal 31 marzo 2014, i motorini euro 1 non potranno più circolare nell'Anello Ferroviario. Multe salate

Dal 1 aprile stop alla circolazione di motorini 'euro1' a 4 tempi nell'Anello ferroviario. Questa volta il blocco vale anche per i residenti, mentre per i non residenti la normativa era già entrata in vigore dal novembre 2013. Per i trasgressori multa molto salata: 155 euro. 
In scadenza il 31 marzo la deroga prevista per questa categoria di veicoli. Il divieto sarà previsto nei giorni feriali dal lunedì al venerdì per moto e motorini 'Euro 1' a 4 tempi. 

Il testo della normativa è contenuto nell'ordinanza sindacale numero 46 del 28 marzo 2014, che prevede anche un adeguamento della segnaletica. La motivazione del divieto è per ragioni di salvaguardia ambientale e il contenimento dell'inquinamento atmosferico. 

ALTRI DIVIETI- Sempre dal lunedì al venerdì è vietata la circolazione entro l'Anello Ferroviario alle auto a benzina 'euro0' e 'euro1', alle auto diesel 'euro0', 'euro1' e 'euro2', alle minicar diesel 'euro0' e 'euro1', alle moto e ai motorini a due, tre e quattro ruote a 2 tempi 'euro1', a moto e motorini a tre o quattro ruote a 4 tempi 'euro1'. Per tutta la settimana invece non possono circolare all'interno dell'Anello Ferroviario, moto e motorini a due, tre e quattro ruote 2 e 4 tempi 'euro0'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE DEROGHE- Via libera ai veicoli con contrassegno disabili, alle auto a Gpl o a metano, ai veicoli adibiti a servizio di polizia e sicurezza, emergenza anche sociale, compreso il soccorso stradale e al pronto intervento per acqua, luce, gas, telefono e impianti per la regolazione del traffico e al trasporto salme e ai veicoli per il trasporto collettivo pubblico. Sono ancora esclusi dal divieto i veicoli per il trasporto, smaltimento rifiuti e tutela igienico ambientale, gestione emergenziale del verde, Protezione civile e interventi di urgente ripristino del decoro urbano, il trasporto di partecipanti a cortei funebri, i veicoli targati CD, SCV e CV, il trasporto di medici in servizio di emergenza e con contrassegno dell'Ordine dei medici. Sono esentati poi dallo stop, moto e motorini Euro 0, registrati come storici. Le auto storiche, nell’Anello Ferroviario possono entrare solo il sabato e nei festivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento