Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Ostia

Vietato il bacio gay ad Ostia, allontanati due omosessuali

E' stato chiesto a due ragazzi omosessuali di non scambiarsi effusioni amorose perchè alcuni bagnanti erano infastiditi. I giovani non erano proprio al "Settimo Cielo", denunciato il proprietario dello stabilimento

Un dipendente dello stabilimento "Settimo Cielo", sul litorale di Ostia, ha invitato due ventenni omosessuali a smettere di baciarsi ed andarsene, perchè aveva ricevuto lamentele da altri bagnanti. La coppia, entrambi romani, contrariati dalla richiesta hanno discusso animatamente con l'operatore al punto che sono dovuti intervenire i Carabinieri per ristabilire l'ordine.

"A due ragazzi viene chiesto di allontanarsi a causa di un bacio: è un fatto molto grave - afferma il presidente di Arcigay Roma Fabrizio Marrazzo - che una coppia gay debba ricevere un simile trattamento e subire un'aggressione verbale. Nelle ultime settimane si sono verificati episodi analoghi anche in altre città: un segnale di quanto sia necessario promuovere una nuova cultura nella società, anche in settori strategici per il nostro paese, come quello del turismo. Ci auguriamo - continua Marrazzo - che il gestore dello stabilimento si dissoci dal gesto di questo dipendente e valuti tutte le conseguenze del caso. Il prossimo fine settimana distribuiremo volantini sul litorale per ribadire la forza di amori e baci alla luce del sole".

DENUNCIA - "Proprio per sottolineare il disagio che questo episodio ha arrecato ai due ragazzi - aggiunge Stoppello - chiederemo un risarcimento danni al dipendente dello stabilimento perché è stato compromesso il diritto di godimento di un bene demaniale in condizioni di parità dei diritti e delle libertà. E' necessario fare in modo che comportamenti simili non si ripetano mai più".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vietato il bacio gay ad Ostia, allontanati due omosessuali

RomaToday è in caricamento