Bracciano, vietato l'uso di acqua potabile: valori di arnesico troppo alti

Il provvedimento comunale riguarda la frazione di Vigna di Valle e le aree comprese tra la SP.493 Braccianese Claudia e la Settevene-Palo II tronco. Non è consentito cuocere alimenti mentre è possibile utilizzarla per l'igiene personale

Divieto di uso di acqua potabile a Bracciano. In particolare, ad essere interessati dalle limitazioni contenute in un'ordinanza emessa dal sindaco Giuliano Sala, sono le zone servite dall'acquedotto comunale 'Lega' che serve la frazione di Vigna di Valle e le aree comprese tra la SP.493 Braccianese Claudia e la Settevene-Palo II tronco. A far scattare il provvedimento il superamento dei limiti di legge delle concentrazioni di arsenico e floruri  nell'acqua. Escluso invece il restante territorio di Bracciano, che si approvvigiona dall’acquedotto della “Fiora”.

Ad allertare l'autorità pubblica la Asl Rm/F che con una nota ha invitato a emettere un'ordinanza per la sospensione dell’uso potabile dell’acqua erogata. Il divieto rimarrà in vigore fino a quando i valori non rientreranno nei limiti previsti dalla normativa. 

Fino ad allora non sarà consentito l’impiego dell’acqua per uso potabile, per la cottura e la ricostituzione di alimenti, per la preparazione di alimenti in cui l’acqua sia ingrediente significativo, a contatto con l’alimento per tempi prolungati (ad esempio reidratazione, salamoie, etc.), e per uso da parte di imprese alimentari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ consentito l’impiego per tutte le operazione di igiene personale (incluso lavaggio denti), per tutte le operazioni di igiene domestica, per la preparazione di alimenti in cui l’acqua non sia ingrediente significativo, sia a contatto con l’alimento per tempi ridotti e venga, per la gran parte, rimossa dalla superficie degli alimenti (ad esempio lavaggio e asciugatura frutta e verdura, etc.) e negli esercizi commerciali trattandosi di un uso del tutto saltuario da parte del consumatore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento