rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Termini, con un disturbatore di frequenze per aprire e saccheggiare le auto in sosta

L'uomo è stato notato aggirarsi lungo via Giolitti, tra le auto in sosta, maneggiando uno strano apparecchio elettronico risultato essere un jammer

Si aggirava tra le auto in sosta armato di un disturbatore di frequenze per poi aprirle e saccheggiarle. Un algerino di 38 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, è stato denunciato a piede libero dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro con l'accusa di installazione di apparecchiature atte ad intercettare o impedire comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche.

L'uomo è stato notato aggirarsi lungo via Giolitti, tra le auto in sosta, maneggiando uno strano apparecchio elettronico risultato essere un jammer, un disturbatore di frequenze appunto.

Il sospetto dei carabinieri è che il cittadino algerino, con quel dispositivo, inibisse il funzionamento delle chiusure centralizzate delle auto che gli automobilisti erano convinti di chiudere, allontanandosi una volta usciti dalle auto lasciate parcheggiate.

L'apparato è stato sequestrato, mentre per il 38enne è scattato il deferimento all'Autorità Giudiziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termini, con un disturbatore di frequenze per aprire e saccheggiare le auto in sosta

RomaToday è in caricamento