menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgomberato l'ex distributore Eni al parco di Centocelle: "Famiglie rom in strada, 17 minori lasciati soli"

Questa mattina all'alba l'operazione di Polizia. Fuori dallo stabile l'associazione Nuova Vita, lì dal 2015

Trenta persone per strada, 17 di loro minori. E' il risultato dell'operazione di sgombero di questa nella struttura di proprietà dell'Eni davanti all'ex campo rom Casilino 900, sul lato nord del parco di Centocelle angolo viale Palmiro Togliatti. Nel vecchio distributore di benzina, sede dal 2008 dell'associazione Nuova Vita, sono intervenute le forze dell'ordine per l'esecuzione di un'ordinanza del giudice che ha imposto di liberare lo stabile, a quanto si apprende, in vendita. 

"Dal Comune non abbiamo ricevuto nessun tipo di sostegno, come associazione diamo aiuto a due famiglie rom da anni ma non solo. Nel nostro polo c'erano tanti servizi, anche legali e di aiuti a persone fragili, di qualunque etnia. Ora ci hanno sbattuto in strada". A raccontare l'accaduto il presidente dell'associazione Nuova Vita Najo Adzovic, l'ex delegato ai rom dell'amministrazione Alemanno.

Le operazioni di allontanamento sono state pacifiche, senza alcun uso della forza, ma ora le famiglie rom non sanno dove andare. "Alle famiglie non è stata offerta nessuna alternativa abitativa da parte del Comune di Roma nonostante lo preveda la normativa". Sul posto, a quanto risulta a RomaToday, non erano presenti esponenti della Sala Operativa Sociale, né rappresentanti delle istituzioni comunali o municipali. 

polizia najo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento