Cronaca

Ostia, Battistini: dissequestrato per consentire accesso al mare

Restano sequestrati per abusi edilizi un appartamento al primo piano di circa 100 metri quadrati, l'area ristorante di due piani e una copertura adiacente al bar

Dissequestro lampo per lo stabilimento Battistini di Ostia controllato dalla Polizia Locale di Roma Capitale su ordine del Gip del Tribunale di Roma Flavia Costantini, lo scorso 30 giugno.

I vigili di Ostia, oggi, hanno tolto temporaneamente i sigilli all'area pavimentata del lido. I titolari del lido dovranno provvedere, entro 60 giorni, alla rimozione del mattonato "abusivo" che circonda le cabine dello stabilimento, un'area di circa 300 metri quadrati‎. 

I sigilli non permettevano agli abbonati, che già hanno pagato la cabina per tutta l'estate, di accedere ad una parte delle cabine. E' stato perciò concesso ai gestori il ripristino dello stato dei luoghi. 



‎Restano sequestrati per abusi edilizi un appartamento al primo piano di circa 100 metri quadrati con all’interno tre camere da letto, due bagni, salone, angolo cottura, l'area ristorante di due piani e una copertura adiacente al bar.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, Battistini: dissequestrato per consentire accesso al mare

RomaToday è in caricamento