Cronaca Flaminio / Viale dei Gladiatori

Finale Coppa Italia: massima allerta per prevenire contatti tra tifoserie

Cominceranno stasera le operazioni di bonifica dell'impianto e dell'area dello stadio Olimpico. La Questura di Roma ha innalzato il livello di attenzione ai massimi livelli nell'ottica della prevenzione dei possibili rischi, soprattutto legati a contatti tra supporters di Napoli e Juventus

Si intensifica il flusso di informazioni al vaglio della Questura di Roma sull’arrivo delle tifoserie e sui possibili rischi connessi alla Finale di Coppa Italia in programma domenica sera allo stadio Olimpico. Ad essere monitorati sono in particolare oltre alle due tifoserie protagoniste del match, anche alcune frange degli ultras delle due squadre della Capitale. Il livello di attenzione è stato innalzato ai massimi livelli e si lavora nell’ottica della prevenzione dei possibili rischi, soprattutto legati a contatti tra opposte tifoserie. Al Tavolo tecnico di ieri mattina il Questore Francesco Tagliente ha presieduto era presente anche il rappresentante della Lega Calcio Marco Brunelli, con il quale, insieme ai rappresentanti delle altre Forze di Polizia ed Enti, sono state condivisi gli scenari connessi alla gara.

UFFICI E CRITICITA' - Dopo aver definito gli itinerari per l’accoglienza in sicurezza dei supporters delle due squadre, l’attenzione è adesso concentrata sulle possibili criticità. Nel ribadire la linea della massima severità in caso di comportamenti illeciti, la Questura di Roma si prepara ad ogni scenario. Sono 18 gli uffici che saranno allestiti nelle diverse aree cittadine a ridosso dello stadio Olimpico per la trattazione di eventuali fermati o arrestati. Al riguardo, allo stadio e presso gli stessi uffici è stato disposto anche l’impiego di personale addetto ai servizi di polizia giudiziaria ai quali saranno affidati gli adempimenti del caso. Nella stessa ottica, al fine di assicurare le migliori condizioni di operatività delle Forze di Polizia e degli altri soggetti chiamati a concorrere alla gestione dell’evento, l’area di massima sicurezza interna allo stadio e le zone a ridosso della stessa saranno illuminate con dispositivi supplementari che si aggiungono agli impianti urbani abituali.

FILTRAGGI - L’area di rispetto, esterna alla zona di prefiltraggio, sarà affidata alla vigilanza di equipaggi in borghese che svolgeranno la funzione di osservatori al fine di segnalare eventuali dinamiche emergenti, cui si affiancheranno i contingenti della Forza pubblica. Presso i varchi di accesso insieme a personale steward e delle Forze di Polizia saranno impiegati anche addetti delle società di ticketing per assicurare adeguati controlli anticontraffazione. Sullo stesso fronte personale della Polizia procederà ad effettuare rigidi controlli anche per il contrasto al fenomeno del bagarinaggio. Da stasera scatteranno le operazioni di bonifica dell’impianto e delle aree esterne, che vedranno impegnate anche le unità cinofile delle Forze di Polizia.

IMMAGINI VIDEO - Tutte le fasi della gara, comprese le procedure di afflusso e deflusso saranno puntualmente monitorate anche attraverso le immagini aeree degli elicotteri del Reparto Volo di Pratica di Mare della Polizia di Stato, che si alterneranno proseguendo il sorvolo dell’area anche nelle ore notturne. Da oggi sono attivi anche servizi preventivi nelle aree del centro della Capitale al fine di monitorare eventuali arrivi di tifosi in città.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale Coppa Italia: massima allerta per prevenire contatti tra tifoserie

RomaToday è in caricamento