Cronaca

Discarica a Riano, l'appello dei cittadini: "Intervenga il Papa"

Malagrotta a Riano? I cittadini sono disperati e dopo la manifestazione di protesta e l'appello alle istituzioni il disagio dei manifestanti arriva a Benedetto XVI. "Il Santo Padre faccia qualcosa"

C'è disperazione nelle parole dei cittadini di Riano. Da giorni stanno protestando contro la decisione del prefetto Giuseppe Pecoraro di spostare Malagrotta, in via provvisoria, a Quadro Alto e a Corcolle. Dopo la manifestazione di sabato in piazza ss.Apostoli ecco l'appello: "Siamo intenzionati a rivolgerci anche al Papa per scongiurare l'arrivo di una discarica nel nostro territorio che devasterebbe la nostra vita, il nostro ambiente e la nostra economia". Dopo le parole rivolte al Capo dello Stato Giorgio Napolitano i cittadini di Riano vogliono parlare anche col Santo Padre. Ieri mattina il coordinamento 'Riano No discarica' ha distribuito volantini informativi in via della Conciliazione "per sensibilizzare anche i fedeli" alla loro battaglia contro la discarica.


In quest'occasione è nata l'idea di rivolgersi direttamente a Papa Benedetto XVI. "Scriverò una lettera al Santo Padre - annuncia il presidente del coordinamento Giorgio Coppola - a nome di tutti gli abitanti della città che si stanno opponendo alla discarica. Proprio in un passaggio della Sua enciclica si ricorda che la tutela dell'ambiente è un dovere nei confronti delle generazioni future. E noi vogliamo salvare i nostri figli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica a Riano, l'appello dei cittadini: "Intervenga il Papa"

RomaToday è in caricamento