rotate-mobile
Cronaca

Colle Prenestino, maxi discarica abusiva: trovate 25 tonnellate di rifiuti dei "ristrutturatori di Roma"

L'area è stata protetta in attesa delle operazioni di bonifica e le tre persone dovranno rispondere del reato di gestione di rifiuti pericolosi non autorizzata

Un terreno della superficie di circa 1000 metri quadrati in cui erano stoccate oltre 25 tonnellate di rifiuti, anche speciali, è stato sequestrato dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma nella zona di Colle Prenestino, tra l'uscita 16 del Grande Raccordo Anulare e la via Prenestina.

La discarica abusiva, gestita da tre cittadini italiani, è stata individuata nel corso del pattugliamento del territorio dalle Fiamme Gialle del 3° Nucleo Operativo Metropolitano che, dopo alcuni accertamenti preliminari, sono entrate in azione.

Tra i rifiuti rinvenuti batterie esauste di veicoli, plastiche parzialmente bruciate, materiale legnoso, detriti provenienti da lavori di ristrutturazione edilizia, vecchi pneumatici, materassi e scarti di mobili, i quali, con il passare del tempo e l’esposizione agli agenti atmosferici, avrebbero potuto inquinare le falde acquifere sottostanti, con notevoli rischi per l’ambiente e la salute. 

Rifiuti che, secondo quanto si è appreso da fonti della Finanza, apparterrebbero perlopiù ai "ristrutturatori di Roma", ossia a chi, dopo lavori edili, scaricava lì materiali di scarto. L'area è stata confinata in attesa delle operazioni di bonifica e le tre persone dovranno rispondere del reato di gestione di rifiuti pericolosi non autorizzata. Le indagini proseguiranno per determinare la filiera dei rifiuti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle Prenestino, maxi discarica abusiva: trovate 25 tonnellate di rifiuti dei "ristrutturatori di Roma"

RomaToday è in caricamento