Cronaca Via della Stazione di Cesano

Furto di rame sulla linea Viterbo-Roma: ritardi e treni soppressi

Sul posto i tecnici per riparare il guasto. I predoni al lavoro tra le stazioni di Cesano e La Storta

Un inizio settimana di disagi per gli utenti della linea ferroviaria Viterbo-Roma alle prese stamattina con cancellazioni e ritardi nelle corse a causa di un furto di rame sulla tratta della Fl3. Sarebbero circa cento i metri di cave ad essere stati rubati nel tratto compreso tra le stazioni di Cesano e La Storta.

EFFETTI SULLA CIRCOLAZIONE -  Diciotto regionali hanno registrato ritardi fra 15 e 40 minuti, 10 treni sono stati cancellati e 7 hanno avuto limitazioni di percorso. Le squadre d’emergenza di Rete Ferroviaria Italiana hanno provveduto al reintegro del materiale rubato e al ripristino del corretto funzionamento degli impianti.

DENUNCIA CONTRO IGNOTI - "In casi come questo - spiega Rfi in una nota - i segnali presenti lungo i binari si predispongono al rosso, provocando l’iniziale stop dei treni e il guasto viene segnalato immediatamente alla Sala operativa. La circolazione prosegue poi, anche se rallentata, secondo specifici protocolli e in totale sicurezza. Incursioni continue a volte per un misero bottino. Sempre pesanti invece le conseguenze per l’Azienda, sia economiche sia in termini di ritardi dei treni, e per i viaggiatori.Rete Ferroviaria Italiana sporgerà denuncia contro ignoti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di rame sulla linea Viterbo-Roma: ritardi e treni soppressi

RomaToday è in caricamento