Cronaca Via Marino Fasan

Si rompe l'ascensore e la disabile non può rientrare in casa, portata a mano dai soccorritori al quarto piano

A permettere alla 50enne di rientrare nella sua abitazione di Ostia il personale del 118 e dei vigili del fuoco

Impossibilitata a rientrare a casa dopo che l'ascensore della palazzina nella quale abita si è rotto. Succede ad Ostia, dove una  disabile ha poi trovato l'aiuto del personale del 118 e dei vigili del fuoco che l'hanno caricata a spalle permettendole di rientrare nella propria abitazione. Impossibilitata a deambulare, sulla sedia a rotelle, la disavventura a lieto fine è stata vissuta da una 50enne nel pomeriggio di martedì, ad Ostia. 

La richiesta d'aiuto è arrivata intorno alle 18:00 quando la donna, rientrata nella palazzina dove vive in via Marino Fasan, ha trovato l'ascensore fuori uso a causa di un guasto. Residente al quarto piano la donna ha quindi chiamato il NUE 112 con la sala operativa del 115 che ha inviato sul posto due squadre dei vigili del fuoco ed una ambulanza della postazione di Ostia.

Dopo aver ricevuto l'ok dalla sala operativa i soccorritori hanno caricato la donne e la sua sedia a rotelle sulle spalle e l'hanno portata per le scale sino alla soglia del suo appartamento al quarto piano dello stabile. Commossa la donna ha ringraziato i "suoi angeli" ed è poi potuta rientrare in casa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rompe l'ascensore e la disabile non può rientrare in casa, portata a mano dai soccorritori al quarto piano

RomaToday è in caricamento