rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Non oblitera biglietto del bus: per evitare multa picchia gli operatori Atac

E' successo questa mattina su via Casilina, all'altezza della fermata della Metro C di Torrenova

Ancora dipendenti Atac aggrediti a Roma. Questa volta è successo in via Casilina, oggi 21 maggio, quando alle 10 circa una nigeriana di 50 anni ha preso a calci, schiaffi e pugni due verificatori dell'azienda dei trasporti pubblici della Capitale. La donna era a bordo del mezzo quando, all'altezza della fermata della Metro C Torrenova, sono saliti i due operatori. 

Aggressioni a verificatori Atac in via Casilina

La donna, in possesso del biglietto, non aveva obliterato il tagliando così alla richiesta fatta dai verificatori di timbrare il titolo di viaggio ne è nata una discussione. Una lite degenerata in una vera e propria aggressione a calci e pugni che la donna ha sferrato ai due addetti Atac.

Allertati, sul posto sono giunti i Carabinieri di Tor Vergata che hanno bloccato la 50enne arrestandola per "resistenza e lesioni a pubblico ufficiale". I due dipendenti Atac hanno dovuto ricorrere alle cure mediche del Policlinico di Tor Vergata. Lievi le ferite riportate.

Le precedenti aggressioni a dipendenti Atac

E' solo l'ultima di una serie di aggressioni che nel 2018 sono sempre più frequenti. Il più recente in via Quaglia, a Tor Bella Monaca (qui la notizia). Poi ad Anagnina ed a Garbatella. Prima ancora c'è stata quella sul bus 558 in viale di Torre Maura poi  quella sul 723 a Laurentina. Quindi a Termini, dove un uomo armato di forbici ha minacciato conducente e passanti, poi ancora il pestaggio subito dal conducente del tram 8 colpito con bottigliate e calci da un giovane a piazza Venezia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non oblitera biglietto del bus: per evitare multa picchia gli operatori Atac

RomaToday è in caricamento