Rubavano nei bagagli: arrestati due dipendenti Alitalia

I due sono finiti in manette lo scorso 6 gennaio. Parte della refurtiva era custodita nell'armadietto di uno dei due. I due dipendenti sono addetti ai bagagli con contratto scaduto, in attesa di essere riassunti da Cai

R ubavano nei bagagli dei passeggeri. Per questo motivo sono finiti in carcere due addetti ai bagagli di Alitalia. E' successo lo scorso sei gennaio, ma solo oggi si è appresa la notizia. Il gip oggi ha convalidato l'arresto, concedendo però ai due i domiciliari con obbligo di dimora.

I due hanno un contratto a tempo determinato con Alitalia e sono in attesa di essere riassunti da Cai. Per loro è scattata la sospensione. Parte della refurtiva è stata rinvenuta nell'armadietto di uno dei due. Molti oggetti poi sono stati ritrovati nelle abitazioni dei due giovani di cui sono stati comunicati anche i nomi. Si tratta di Luca Santi di 24 anni e Andrea Cannistracci di 23.

L'avvocato del primo ha parlato di vicenda ancora tutta da chiarire ed anche per questo si è augurato che non venga messa in piedi la solita gogna mediatica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento