Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Differenze tra Beatificazione, Canonizzazione e Santità

La Beatificazione è il riconoscimento dell'ascensione di una persona in Paradiso e quando la Chiesa ne permette la venerazione si parla invece di Canonizzazione. Il processo di canonizzazione dura anni

Il prossimo 1 Maggio si darà vita al processo di Beatificazione di Giovanni Paolo II. Nonostante questa parola sia ormai sulla bocca di tutti forse in pochi sanno realmente cosa significhi.

"Beatificazione" è il riconoscimento formale, da parte della Chiesa, dell'ascensione di una persona defunta al Paradiso. Tuttavia però i beati non possono ancora essere considerati formalmente santi. Lo stato di santità viene riconosciuto al termine di un processo più lungo che prende il nome di "canonizzazione".

La Chiesa al termine del processo di canonizzazione afferma che quella persona si trova con certezza in Paradiso e in più, rispetto alla semplice beatificazione, ne permette la venerazione come santo nella chiesa universale. Questo processo richiede in genere molti anni durante i quali devono essere riconosciuti dei miracoli attribuiti all'intercessione della persona oggetto del processo.


La parola "santità" invece indica uno stato di vita ineccepibile dal punto di vista spirituale, ovviamente per il Cristianesimo il modello di riferimento è Gesù Cristo.

IL PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI DAL 30 APRILE AL 2 MAGGIO

JOHN PAUL II'S: THE SCHEDULE OF THE EVENT

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenze tra Beatificazione, Canonizzazione e Santità

RomaToday è in caricamento