rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Ponte Mammolo / Via Matteo Tondi

Ponte Mammolo, deposito di materiali Bosch rubati: la merce era destinata al Marocco

Il magazzino era in via Matteo Tondi e nascondeva materiale per un valore di 280 mila euro. Sequestrate parti meccaniche, motori d'avviamento, iniettori, piatti frizione e altro ancora

Oltre 280 mila euro di materiale di marca Bosch, rubato, e destinato al mercato del Marocco. E' quanto i Carabinieri della Stazione Roma Casalbertone hanno recupertato dopo una lunga attività investigativa.

Otto stranieri di cui 7 romeni, di età compresa tra i 22 e 45 anni, domiciliati al campo nomadi di via dei Monti di Pietralata, e un 38enne marocchino, domiciliato a Roma, tutti con precedenti penali, sono stati denunciati con l'accusa di "ricettazione in concorso".

IL PRIMO CARICO - In un primo controllo, i militari hanno effettuato un importante sequestro di materiale del valore di circa 100 mila euro. La merce era tutta meccanica. In prevalenza iniettori di benzina portatili, motori d'avviamento, piatti frizione, ed altri ancora, tutti di marca Bosch, che i sette cittadini romeni nascondevano nel loro insediamento.

ANCORA MERCE RUBATA - Proseguendo l'attività investigativa nei giorni successivi i militari hanno localizzato nei pressi della stazione di Roma Tiburtina, due autovetture di grossa cilindrata con targhe bulgare, cariche al loro interno dello stesso materiale già rinvenuto nel campo nomadi. La merce, è stato poi scoperto, che era stata trafugata da un magazzino, di via del Maggiolino.

Pietralata, deposito di materiali Bosch rubati

IL DEPOSITO - Le indagini hanno consentito poi ai militari di localizzare un magazzino in via Matteo Tondi, riconducile al 31enne marocchino. Quel luogo, secondo i carabinieri, è stato indicato come smercio della merce rubata.

Al suo interno i militari hanno rinvenuto e sequestrato materiale per un valore di 150 mila euro. Lo straniero aveva il compito di spedire il materiale al suo paese di origine.

I SEQUESTRI - Tutta la merce recuperata e sequestrata dai militari ha un valore che si aggira sui 250 mila euro ed è in fase di restituzione al legittimo proprietario mentre, le due autovetture sequestrate hanno un valore di circa 30 mila euro. Dopo la denuncia gli otto stranieri sono stati rilasciati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Mammolo, deposito di materiali Bosch rubati: la merce era destinata al Marocco

RomaToday è in caricamento