rotate-mobile
Giovedì, 23 Marzo 2023
Cronaca Ostiense / Via Giuseppe Libetta

"Studentessa molestata dal bidello". La preside presenta denuncia alla polizia

La denuncia degli studenti, questa mattina riuniti in sit in davanti l'istituto Cine Tv Rossellini all'Ostiense

"Una nostra compagna di scuola è stata molestata da un collaboratore scolastico. Non è accettabile. Se la scuola è il posto dove noi dovremmo essere sicuri, e non siamo sicuri neanche qua dentro, qualcosa dobbiamo fare". Con queste parole gridate da un megafono il collettivo Brancaleone ha manifestato mercoledì mattina davanti l'ingresso dell'istituto Cine Tv Roberto Rossellini all'Ostiense dove una studentessa ha denunciato di aver subito una violenza sessuale. Una accusa pesante, che ha trovato la risposta della preside che ha poi denunciato l'accaduto alla polizia. Proprio gli investigatori hanno già sentito una volta la giovane, una 16enne, con la ragazza che verrà riascoltata nel corso della giornata al fine di chiarire l'accaduto con certezza. 

Studentessa molestata a scuola dal bidello 

A denunciare l'accaduto sono stati i ragazzi di Osa e del Collettivo Brancaleone in una nota diffusa martedì 12 aprile: "Oggi (ieri ndr) nel nostro istituto è accaduto qualcosa di molto grave, una molestia a danno di una nostra compagna". Versione confermata a RomaToday dal coordinatore romano del collettivo studentesco Osa. "La ragazza ha raccontato che si trovava in palestra e non era sola. Si stava sistemando i pantaloni, quando un collaboratore scolastico l'ha palpeggiata da dietro infilandole la mano nei vestiti".

La denuncia della preside in polizia 

Un fatto grave, se confermato dagli inquirenti. Proprio la preside dell'istituto di via Libetta, una volta appresa la notizia, ha denunciato l'accaduto agli agenti del commissariato Colombo di polizia. Ascoltata la vittima e la dirigente scolastica, la ragazza sarà nuovamente ascoltata al fine di ricostruire ed accertare eventuali responsabilità sulla presunta violenza sessuale subita a scuola dalla minorenne. 

Proprio la scuola ha poi chiarito la sua posizione con una nota stampa resa pubblica sul proprio sito e sui propri canali social: "L’azione sistemica posta in essere dall’Istituto è sempre stata, ed è, quella di prevenire qualsivoglia episodio di discriminazione e di violenza, sia fisica che verbale. In considerazione delle comunicazioni social, attraverso le quali si denuncia una molestia in danno di una studentessa dell’Istituto, si comunica che è in atto una azione interna per l’accertamento dei fatti e di eventuali responsabilità personali. Contestualmente, si rappresenta che è stata effettuata opportuna informativa all’Autorità di Polizia, per gli adempimenti di competenza".

La protesta dei collettivi studenteschi 

"Come scuola abbiamo deciso di agire, non possiamo rimanere fermi a guardare il continuo perpetrarsi di una violenza di genere che è sistemica e che viviamo tutti i giorni sulla nostra pelle - la denuncia del collettivo degli studenti del Cine-Tv Rossellini -. Abbiamo deciso di svolgere un picchetto in sede succursale con ingresso in cortile, sit in, senza entrare all’interno del plesso scolastico. Ci organizzeremo in modo tale che queste violenze non accadano mai più".

"Sosteniamo le lotte degli studenti e delle studentesse che ogni giorno si battono contro un modello scolastico e un sistema che genera sessismo, bullismo, che alimenta il disagio psicologico di una generazione che di fronte a se non ha prospettive e che trova nella lotta l' unica sua via di emancipazione, contro la barbarie e lo sfruttamento", aggiungono gli studenti di Osa Opposizione studentesca d'Alternativa.

Starà ora agli investigatori di polizia ricostruire i fatti con accuratezza ed accertare eventuali responsabilità. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Studentessa molestata dal bidello". La preside presenta denuncia alla polizia

RomaToday è in caricamento