Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Salario / Piazza Annibaliano

Da Annibaliano a Conca d'Oro: le fermate della B1 tra decoro e degrado

Abbiamo fatto un giro nelle aree esterne alle tre stazioni della metropolitana. Pulizia a Sant'Agnese Annibaliano. Scritte e carte per Libia e Conca D'oro

Verde, aree di sosta per i passanti e una pulizia e decoro generale. Sembra un'utopia in una Roma invasa da rifiuti, abusivismo e vandalismo. Eppure un'oasi quasi felice esiste (almeno per ora!). E' quella dei giardini esterni alla fermata metro B1 Sant'Agnese/Annibaliano. La consegna è avvenuta qualche giorno fa, il 29 aprile, alla presenza del Presidente del Municipio II Giuseppe Gerace.

SANT'AGNESE/ANNIBALIANO - Prato, nuovo impianto di illuminazione, qualche fiore sparso qua e là e sei spazi di sosta attrezzati con panchine in travertino. Tutto ancora integro e senza scritte o murales a imbrattare lo spazio cittadino.  Almeno fino a stamattina 7 maggio. Non che manchi del tutto un accenno di degrado. A meno di 10 giorni dall'apertura infatti qualche lattina, cartaccia e piccolo disegno fanno il capolino negli anfratti più o meno nascosti. Ma considerando che si tratta di uno spazio aperto e senza sorveglianza è poca cosa, si potrebbe dire. Almeno rispetto a sorti peggiori come quella che colpisce Piazza Bologna. Quanto e se durerà questa situazione di decoro spetta al tempo stabilirlo. Oltre che al senso civico dei cittadini e all'Amministrazione.

CONCA D'ORO - Il decoro comincia pian piano a venir meno invece nelle aree esterne delle altre due stazioni della Metro B1. Libia e il capolinea Conca d'Oro. In quest'ultimo, scritte, cartelli e volantini si sono appropriati di colonne, muri esterni e di parte delle scale mobili. Nonchè dell'enormi vetrate dell'ingresso principale che, a quanto pare, sono diventate tele di lavoro per qualche writers. Non se la passano meglio le aree verdi appena accanto. Erba non tagliata, carte e bottiglie che si sono espanse fin nelle aiuole.

LIBIA - Infine Libia. Dove le scritte accompagnano i viaggiatori nella discesa verso la metro. Non che la piccola area esterna sia invece immune dal degrado. La vetrata della stazione è 'decorata' con qualche scritta. E poi ci sono le aiuole verdi. Verdi, ma con qualche piccola zona bianca, rosa, gialla a seconda delle cartacce che trovano posto in mezzo a un'erba anche qui non sempre molto curata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Annibaliano a Conca d'Oro: le fermate della B1 tra decoro e degrado

RomaToday è in caricamento