Uccisa a 28 anni da un'auto pirata, donati gli organi di Debora Funari

La giovane lavorava nel bar tavola calda di famiglia al Quartiere Africano. Proseguono gli accertamenti della polizia locale per rintracciare l'automobilista in fuga

I familiari hanno autorizzato la donazione degli organi dI Debora Funari

"Tesoro mio, se avessi potuto decidere tu siamo sicuri che l’avresti fatto. Oggi grazie al tuo sacrificio 5 persone sono state salvate. Grazie amore mio per essere ciò che sei ora e sempre". Lo scrivono su facebook i familiari di Debora Funari, la ragazza di 28 anni morta la mattina dell'1 giugno al Policlinico Universitario Agostini Gemelli dove era arrivata in condizioni critiche in seguito ad un incidente stradale avvenuto la sera prima in via Mattia Battistini a Primavalle. A scontrarsi con la sua vettura una Lancia Lybra, con il conducente dell'auto poi datosi alla fuga senza prestare né i primi soccorsi né tantomeno allertare i soccorritori.

Donati gli organi di Debora Funari

Romana, 28 anni, Debora Funari lavorava al bar tavola calda di famiglia che si trova in via Tripoli, al Quartiere Africano. Sono centinaia amici e conoscenti che a partire da venerdì hanno manifestato vicinanza e cordoglio ai familiari della giovane. "Grazie di cuore a tutti, grazie per averla amata così com’era - si legge ancora sulla pagina facebook del bar tavola calda Funari -. Presto vi faremo sapere il giorno del funerale che comunque verrà celebrato nella piccola parrocchia di San Fedele in via Mesula 4 (traversa di via di Pietralata). Era solare e noi ci vestiremo tutti a festa. Amava i bambini da sempre e noi non spenderemo in fiori ma all’entrata della chiesa ci sarà un offertorio dove raccoglieremo donazioni per un orfanotrofio che sceglieremo".

Debora Funari morta in un incidente stradale

Con amici e familiari ancora scossi per la perdita di Debora, sono centinaia i messaggi di cordoglio e sconforto per la morte della ragazza, ricordata da tutti sempre sorridente e disponibile. "La conoscevo perché sono una cliente del bar e del tabaccaio che gestiscono i genitori - ricorda a RomaToday Donatella Marcellini -. Ricordo la sua dolcezza e la sua capacità lavorativa nel gestire il bar assieme ai genitori. L'ho vista crescere in quel locale. Sono sconvolta e mi associo al dolore dei familiari, i suoi genitori, due grandi lavoratori, sempre sorridenti e disponibili con tutti. La morte di Debora è stata una tragedia per tutti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Caccia al pirata della strada

Debora Funari è morta in seguito ad un incidente stradale avvenuto intorno alle 20:00 dello scorso 31 maggio in via Mattia Battistini. Qui, nella zona di Primavalle, la Fiat 500 condotta dalla giovane ha impattato violentemente con una Lancia Lybra. Alla guida di questa seconda auto un "uomo bianco di circa 50 anni", hanno riferito i testimoni agli agenti dell'XI Gruppo Marconi della Polizia Locale di Roma Capitale che stanno terminando gli accertamenti sull'identità del pirata della strada. Delle indagini complesse, in relazione alle quali gli agenti mantengono il massimo riserbo. L'auto sarebbe intestata ad un prestanome che, ascoltato dai 'caschi bianchi', non ha saputo fornire spiegazioni ai vigili urbani negando di essere lui alla guida della Lybra al momento del tragico scontro. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono venti in totale nel Lazio. I dati Asl del 7 agosto

  • Il padre provava a venderlo in spiaggia, la mamma lo porta via dall'ospedale senza autorizzazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento