Cronaca

De Magistris vuole il concertone. Alemanno: "Inutile che faccia il grande"

Lo ha detto il sindaco di Napoli. La prossima edizione del concerto dei lavoratori la vorrebbe proprio nella sua città. Si apre la polemica e Alemanno risponde su twitter

De Magistris vuole il concertone, quello organizzato da CGIL, CISL e UIL, che da anni si svolge in piazza San Giovanni a Roma. E già preannuncia l'intenzione di strapparlo alla capitale per la prossima edizione e a portarlo nella sua Napoli. Lui, all'indomani della 21esima edizione romana, si dice "pronto" a ospitare l'evento.

"Se si tratterà di un evento nazionale - ha dichiarato - sarà un bel segnale che arriva dal Sud per l'unità e lo sviluppo del paese, altrimenti raccoglierà tutto il Mezzogiorno". A differenza di quanto dichiarato dal sindaco di Roma Gianni Alemanno che ha chiesto ai sindacati di partecipare alle spese, De Magistris ha chiarito che il Comune di Napoli "non presenterà nessun conto".


"E' inutile che De Magistris faccia il grande: io non farò mai spendere 250 mila euro ai romani per il concertone. Sono tempi duri per tutti". Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha scelto Twitter per rispondere a De Magistris che propone di organizzare il concertone del 2013 a Napoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Magistris vuole il concertone. Alemanno: "Inutile che faccia il grande"

RomaToday è in caricamento