Cronaca

Accende fumogeni sugli spalti, "daspo" di tre anni per un 43enne

Identificato dalle telecamere e fermato dalla digos durante il deflusso dopo Roma-Udinese. Per lui tre anni di divieto d'accesso allo stadio

Aveva acceso due fumogeni durante la partita di ieri sera tra Roma e Udinese. Un 43enne romano, immortalato dalle telecamere di videosorveglianza dello stadio Olimpico, è stato identificato e fermato dalla digos durante l'uscita dall'impianto dopo la partita. Nei confronti del 43enne è scattato il provvedimento "daspo", che per tre anni gli vieterà l'accesso allo stadio.

Nell’ambito dei controlli di prefiltraggio e filtraggio due tifosi romanisti  di 19 anni sono stati sanzionati per violazione del regolamento d’uso. Entrambi sono stati bloccati nei pressi dei varchi d’ingresso della  curva sud sprovvisti di titolo di accesso all’impianto sportivo.

Altri tre tifosi romanisti sono stati sorpresi da personale della Polizia in possesso di striscioni non autorizzati., per i quali sono poi stati sanzionati amministrativamente per la violazione del regolamento d’uso. Sanzione amministrativa anche per due supporters giallorossi, di 21 e di 26 anni, trovati in possesso di  sostanza stupefacente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accende fumogeni sugli spalti, "daspo" di tre anni per un 43enne

RomaToday è in caricamento