Tifo violento, stretta contro gli ultras Lazio: Daspo per 30 Irriducibili

E' il risultato di una doppia operazione della Digos. Il Questore ha emesso 17 dei provvedimenti riguardano la partita Lazio-Celtic e 13 Lazio-Atalanta del 15 maggio

Altri guai per gli Irriducibili. Il Questore di Roma, Carmine Esposito, ha infatti firmato 30 Daspo per altrettanti ultras della Lazio, tutti notificati in questi ultimi giorni. I provvedimenti sono stati adottati a causa della condotta dei tifosi tenuta prima, durante e dopo l'incontro di Europa League Lazio-Celtic ed in occasione della finale di Coppa Italia disputatasi tra Lazio ed Atalanta il 15 maggio scorso.   

Dodici Daspo sono stati emessi nei confronti di tifosi laziali che, in occasione di Lazio-Celtic del 07.11.2019 sono stati denunciati dalla Digos per i reati di "violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale in concorso", in occasione degli scontri avvenuti nel dopopartita qudno un gruppo di tifosi scozzesi, scortati dalla Polizia di Stato, è stato bersagliato con lancio di petardi e corpi contundenti.

Nella circostanza rimaneva ferito un funzionario della Digos a causa della resistenza opposta da un ultras laziale che, rovinandogli addosso, gli ha provato la frattura del braccio. Il tifoso è stato denunciato anche per lesioni personali gravi a Pubblico ufficiale in servizio di ordine pubblico e lancio di materiale pericoloso in occasioni di manifestazioni sportive.

Nei confronti delle 12 persone fermate venivano emessi i seguenti provvedimenti: per un tifoso già colpito da Daspo veniva aggravato il provvedimento fino a 10 anni con obbligo di presentazione alla P.G; un provvedimento Daspo per la durata di 5 anni con la presentazione alla P.G; tre provvedimenti Daspo per la durata di anni 5; sette provvedimenti Daspo per la durata di anni 4

In relazione alla stessa partita venivano emessi ulteriori 5 provvedimenti nei confronti di ultras denunciati dalla Digos per porto d'armi ed oggetti atti ad offendere. I provvedimenti nei confronti dei 5 fermati sono due Daspo della durata di 5 anni con la prescrizione dell’obbligo di presentazione alla P.G. e tre provvedimenti Daspo per la durata di 3 anni.

Due tifosi scozzesi accoltellati

Altri 13 Daspo sono stati adottati in merito agli scontri in occasione della finale di Coppa Italia Lazio-Atalanta del 15 maggio, in aggiunta ai 4 provvedimenti già emessi.

Il gruppo di tifosi si era reso responsabile dei reati di "violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, radunata sediziosa, lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive, divieto dell’uso di caschi protettivi o qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona", e altri due di loro anche del danneggiamento di una vettura della Polizia Locale Roma Capitale (il video).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei confronti dei 13 tifosi venivano emessi 2 Daspo per la durata di 8 anni con la prescrizione di presentazione alla P.G.; un Daspo per la durata di 6 anni con obbligo di presentazione alla P.G.; un Daspo, scadente fino a novembre 2024, aggravato per ulteriori 3 anni e obbligo di presentazione alla P.G.; 9 Daspo per la durata di 5 anni. Tutti i provvedimenti emessi con obbligo di firma sono stati convalidati dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento